menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La conclusione alla fine dei conti è che AstraZeneca funziona e costa meno di altri"

A parlare così a proposito del vaccino contro il coronavirus è Massimo Galli, infettivologo del Sacco. L'Ema si è pronunciato positivamente: "AstraZeneca è un vaccino sicuro ed efficace"

"La conclusione alla fine de conti è che AstraZeneca funziona, costa meno di altri e questo può forse creare qualche problema a livello di contrattazione internazionale". A parlare così a proposito del vaccino contro il coronavirus finito nel trittacarne mediatico è Massimo Galli, infettivologo dell'ospedale Sacco e dell'università Statale di Milano, ospite di 'Un giorno da pecora' su RaiRadio1. 

Per il vaccino di "AstraZeneca mi auguro che non ci sia una presa di posizione a metà, che Ema dica che si può continuare a usare, punto. Se dicessero che si può usare con limitazioni, mi preoccuperebbe un po'", ha proseguito lo scienziato, parlando prima della decisione dell'Agenzia europea del farmaco sul siero anti-Covid di AstraZeneca. L'Ema, in realtà, si è pronunciata positivamente: "AstraZeneca è un vaccino sicuro ed efficace". 

I ritardi in Lombardia per la sospensione di AstraZeneca

In Lombardia circa 30mila persone avrebbero dovuto ricevere il vaccino AstraZeneca e dopo lo stop delle somministrazioni sono state reinserite nel programma di vaccinazione. Il direttore generale del Welfare della Regione Lombardia, Giovanni Pavesi ha detto: "Dovremmo essere in grado nel giro di una settimana di reinserirli, anche allargando l’orario vaccinale". Quindi con "lo stop di queste trentamila persone" il calendario vaccinale, ha spiegato, "non subisce alterazioni o allungamenti". Ora che l'Ema si è pronunciata tutto dovrà essere rivisto.

A seguito della sospensione precauzionale e temporanea da parte di Aifa erano stati sospesi gli appuntamenti per le somministrazioni di vaccini Astrazeneca nei centri vaccinali dove si somministrava il farmaco anglo-svedese. Si era così fermato fin da subito il neonato drive through di Trenno. "Informiamo che le caccinazioni anticovid in programma al Drive Through di Trenno sono sospese fino a nuove indicazioni di Regione Lombardia", avevano segnalato dall'Asst Santi Paolo e Carlo, che gestisce la struttura insieme all'esercito. Tra martedì, mercoledì e giovedì in tutta la regione erano stati rinviati 33.500 appuntamenti per la vaccinazione con AstraZeneca. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento