Eventi

Cimento 2013, a pochi giorni dal tuffo gelido nel Naviglio

Un po' di storia del Cimento 2013, il tuffo nel naviglio nei giorni più freddi dell'anno. E quest'anno torna anche la massacrante Milano-Abbiategrasso di canottaggio

Tuffo nel Naviglio

Dal 1800 a oggi la città di Milano è profondamente cambiata, sia dal punto di vista urbanistico-architettonico, che per come i milanesi vivono la loro città . Nonostante i tanti mutamenti, alcuni legami con il passato sono, per fortuna, ancora vivi ed evidenti.

Se possiamo riscoprire la magnificenza di Mediolanum, passando per le vie del centro (a condizione però di prestare un po’ più di attenzione rispetto a come facciamo di solito), è altrettanto possibile riassaporare le abitudini di un tempo, mantenendo vive le tradizioni del nostro passato.

Una di queste occasioni ci viene data dal “Cimento” , una manifestazione nata nel 1895 quando sette audaci sfidarono le acque del naviglio grande. Da allora questo appuntamento vide crescere il numero dei partecipanti per poi entrare nel dimenticato nella seconda metà del secolo scorso, anche per la non balneabilità delle acque. Da 5 anni a questa parte invece, grazie all’impegno dell’Associazione Sportiva Canottieri Olona, il Cimento è tornato, riscuotendo fin da subito il favore non solo delle istituzioni, ma soprattutto dei milanesi.

L’appuntamento di quest’anno sarà il 27 di gennaio, pochi giorni prima dei trii dì de la merla, come tradizione vuole: 108 partecipanti si tufferanno nelle acque del naviglio grande, indossando costumi d’epoca e cuffia; inoltre si svolgerà il Trofeo di Ghiaccio, una gara di nuoto tra gli atleti della Canottieri Olona e la Canottieri Milano.

Per rendere l’atmosfera ancor più di festa, quest’anno 25 artigiani potranno mostrare i propri prodotti in un vero e proprio mercatino. Sarà inoltre presentato un nuovo vino, chiamato guarda caso Cimento, realizzato dalla cantina San Giorgio dell’oltrepò pavese. Durante la conferenza stampa di presentazione del Cimento 2013, l'altro giorno, è stato inoltre comunicato che un’altra tradizione, interrotta per quasi un secolo, sarà riproposta a partire da quest’anno: la Milano Abbiategrasso di Canottaggio.

Considerata la più dura prova al mondo, sulla distanza di 18 km controcorrente, si svolgerà a percorso invertito (arrivo quindi a Milano, in darsena) nel mese di settembre. Saranno invitate a partecipare le università italiane, per estendere poi nel 2014 l’invito a quelle europee ed arrivare nell’anno di Expo a poter ospitare i partecipanti universitari di tutto il mondo.

Il naviglio ha permesso a Milano di diventare la città che oggi vediamo. Le sue acque potrebbero raccontare secoli di storia e nonostante si possa solo immaginare come potesse essere il capoluogo lombardo con i suoi corsi in pieno centro, i tratti che da Milano portano verso il Ticino (e viceversa) incantano ancora per la loro bellezza. Iniziative come queste sono anche uno stimolo a scoprire o riscoprire questi luoghi. Il primo appuntamento è per domenica 27 gennaio: come un tempo anche in questa occasione in molti, guardando i nuotatori entrare nelle acque del naviglio, potranno esclamare “In matt!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimento 2013, a pochi giorni dal tuffo gelido nel Naviglio

MilanoToday è in caricamento