Eventi

Marinella Colombo e i figli contesi: un libro giuridico sui bambini "binazionali"

La donna ha scritto un libro in cui raccoglie le informazioni pratiche su casi simili a quello che ha vissuto direttamente e personalmente

Marinella Colombo

Quando nel 2009 Marinella Colombo, mamma milanese, si vide i figli rapiti e portati in Germania dall'ex marito tedesco, ha iniziato la sua battaglia giudiziaria per riavere indietro le sue creature. Per questo motivo ha trascorso anche un periodo in carcere, ha collezionato una condanna e poi diverse assoluzioni. 

Ora la Colombo ha scritto un libro. Non è il primo: quello, "Non vi lascerò soli" (Rizzoli), parlava della sua assurda vicenda familiare e giudiziaria; questo, "La tutela oltre la frontiera", è un volume di stampo giuridico. Edito da Bonfirraro Editore, il saggio analizza nel dettaglio la ratifica delle convenzioni internazionali e il recepimento dei regolamenti europei effettuati da Italia e Germania sul tema dei "bambini binazionali". E' insomma un volume di studio, frutto dell'esperienza "sul campo" che Marinella Colombo non avrebbe mai voluto maturare ma, di fatto, per forza di cose ha maturato. E che l'ha portata anche a conseguire un master in Portezione, diritti e tutela dei minori.

«Ho sentito la necessità di comunicare gli esiti del mio percorso, di mettere a disposizione di tutti gli strumenti per poter davvero tutelare i bambini, per spostare l'attenzione dalla teoria alla pratica», spiega la Colombo.

Il 27 ottobre 2015 il libro viene presentato a Perugia, all'Hotel Giò, alle ore 18.30.

SCHEDA

Marinella Colombo
La tutela oltre la frontiera
Bambini bilingue senza voce - bambini binazionali senza diritti

Bonfirraro Editore - 2015

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marinella Colombo e i figli contesi: un libro giuridico sui bambini "binazionali"

MilanoToday è in caricamento