menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Amelia, una delle gatte adottabili di Arca Onlus

Amelia, una delle gatte adottabili di Arca Onlus

Festa del gatto a Milano, ecco dove adottarne uno in città (e come)

Gli indirizzi e i contatti utili per chi desidera aggiungere un nuovo e prezioso componente alla propria famiglia

Con l'emergenza sanitaria in corso ormai da un anno si è registrato un sostanziale aumento delle persone che hanno deciso di adottare un animale domestico, forse in cerca di un ausilio per combattere lo stress causato dalle restrizioni anti contagio e dalla paura del virus. Mercoledì 17 febbraio in tutt'Italia si celebra la festa del gatto, occasione perfetta per ricordare che anche a Milano sono tantissimi gli animali in attesa di essere adottati all'interno di gattili e rifugi. Ecco quindi una breve guida per i milanesi desiderosi di accogliere un micio in casa.

Dove adottare un cane a Milano

Dove adottare un gatto a Milano

Se quella di adottare un animale domestico è una scelta consapevole, a Milano ci sono diverse associazioni che si occupano di cercare una nuova famiglia agli animali randagi o abbandonati. Normalmente il personale responsabile farà un colloquio preventivo per identificare quale animale sia più idoneo agli adottanti. Inoltre, verranno effettuati controlli pre e/o post-affido presso le famiglie, per verificare che non ci siano problemi. Spesso i mici verranno affidati solo previa messa in sicurezza di finestre e balconi con reti e/o zanzariere: la caduta dall'alto è tra le più frequenti cause di morte tra questi animali.

Gatti di tutte le età e taglie aspettano di andare a casa con una nuova famiglia. Particolarmente bisognosi sono gli animali più anziani e quelli affetti da Fiv e soprattutto Felv, due malattie che agiscono sul sistema immunitario del gatto rendendolo più fragile e più soggetto di altri ad ammalarsi ma non sono assolutamente trasmissibili all’uomo. Chi intende adottare un gatto, può rivolgersi direttamente alle strutture qui elencate presenti in città e nell'hinterland.

- Arca Onlus, via Teodosio, 67, zona Città Studi, 333.4384009 (anche su facebook.com/arca.onlus.9)

Parco Rifugio - Canile e Gattile di Milano, via Privata Aquila, zona Linate, 02 8844 6310 (anche su Facebook.com/ilparcorifugiogattile)

- Mondo Gatto, Via Enrico Schievano, 15, zona Romolo, 02 8919 0133 (facebook.com/mondogatto.milano)

- Enpa, Via Pietro Gassendi 11, zona Cagnola, 02 97064220 (facebook.com/enpamilano)

- Sos Randagi, Via Giancarlo Sismondi, 67, zona est di Milano, 02 7012 0366 (facebook.com/sos.randagi)

- Amicio Mio, Via Privata Esiodo, 7, vicino Precotto, 333.502 4332 (facebook.com/amiciomio)

Enpa, via Lecco, 164, Monza, 039/323924 - 039 388304 (facebook.com/enpa.monzaebrianza)

Gattolandia, via Sardegna, 73, Monza, 393/2335255 - 320/4072865 (facebook.com/GattolandiaOdv)

- Pet Rescue, via Cascina Santa Brera 20098 San Giuliano Milanese 346. 685 6947 (facebook.com/petrescueitalia)

Cosa valutare prima di adottare un gatto

Non si ricorda mai abbastanza, visto il numero sempre altissimo di abbandoni, che i gatti possono richiedere molte attenzioni ed energie, anche economiche nel caso in cui si ammalino. Una volta che si decide di adottarne uno - sottolineano sempre, giustamente, le associazioni animaliste - non si torna più indietro: si diventa responsabili per lui o per lei per il resto della sua vita. Al netto delle spese veterinarie e del tempo da dedicare ai propri animali domestici, averne in casa è sicuramente benefico da molti punti di vista. Diversi sono anche gli studi che dimostrano come i bambini che crescono in loro presenza tendqno a sviluppare una maggiore intelligenza emotiva.

Adottare un gatto è un modo per arricchire il proprio nucleo familiare di una presenza affettuosa, intelligente (e anche dal caratteristico spirito di indipendenza che tutti i gattofili considerano un plus), ma anche un gesto per sottrarre un animale alla vita non sempre facile che è costretto a fare all'interno di rifugi e associazioni. Gli animali non sono oggetti, per questo comprarli non è una scelta etica. Oltretutto molti degli animali venduti come se fossero merci qualsiasi provengono da traffici illeciti e in alcuni casi sono sottoposti a condizioni disumane.

Prima di decidere di adottare un gatto - come annota il parco rifugio comunale di Milano - occorre fermarsi a riflettere ponendosi alcune domande preliminari come quelle che seguono.

- Sono consapevole degli impegni che comporterà questa scelta?

- Sono sicuro che non sia il capriccio di un momento magari dettato da una moda?

- Sono d’accordo tutti i membri della famiglia sulla decisione? 

- Sono sicuro non sia solo la volontà di fare un regalo originale a mio figlio?

- Sono disposto ad accettare, senza andare in escandescenza, una possibile pipì fuori dalla lettiera o un divano rovinato dalle unghiette dell'animale?

- Sono consapevole del fatto che un gatto comporta dei costi sia dovuti al cibo che alle spese veterinarie? E che in alcuni casi questi costi sono alti (purtroppo non esiste una mutua per le spese veterinarie)?

- Ho già pensato a come affronterò la gestione del mio gatto durante le ferie?.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento