Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Parco della Resistenza: "Appalto da 600mila euro, ma poi gli alberi cadono sulle auto"

La senatrice del M5S Simona Nocerino denuncia lo stato di abbandono dei giardini pubblici, tra spaccio, sporcizia e mancata manutenzione: "Il Comune di Milano intervenga"

Spaccio, alberi che cadono sulle auto per mancata manutenzione, e un appalto da 600mila euro con i lavori fermi da mesi. Accade al parco della Resistenza di via Tabacchi, quartiere Porta Ticinese, dove la senatrice del Movimento 5 Stelle Simona Nocerino denuncia il grave stato di abbandono dei giardini pubblici frequentati ogni giorno da genitori e bambini.

"A causa della mancata manutenzione delle aree verdi ci ritroviamo con un parco senza erba e pieno di fango - spiega la senatrice 5 Stelle - Sia le aree cani, sia quelle gioco per i bambini sono totalmente prive di erba, mentre gli alberi, abbandonati a se stessi, a volte cadono e finiscono sulle auto parcheggiate ai lati della strada. C'è poi un problema di sicurezza, con spaccio e bivacchi che producono sporcizia nelle aree destinate ai bimbi. La cosa assurda è che c'è persino un appalto da 600mila euro per la costruzione di un nuovo spazio per i piccoli, ma il cantiere è fermo da mesi e nessuno vede mai operai al lavoro. Il Comune deve intervenire al più presto".

Video popolari

Parco della Resistenza: "Appalto da 600mila euro, ma poi gli alberi cadono sulle auto"

MilanoToday è in caricamento