menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La pubblicità di Versace (foto Lukesense, Instagram)

La pubblicità di Versace (foto Lukesense, Instagram)

Galleria, polemiche sulla pubblicità di Versace: "solo" 1.290 euro

E' quanto paga la maison per tre mesi, per i 7 mq di manifesto davanti al cantiere del nuovo negozio in Ottagono

Pubblicità quasi "regalata" a una delle più celebri maison d'alta moda, e soprattutto in uno spazio come la Galleria Vittorio Emanuele? La politica locale si interroga sul caso Versace: la casa di moda aprirà nell'Ottagono al posto dell'argenteria Bernasconi (che ha ceduto il ramo d'azienda qualche mese fa) e sono in corso i lavori per ristrutturare il punto vendita.

Il cantiere, come si usa fare di solito, è coperto da un grande spazio bianco di sette metri quadri con il classico annuncio "opening soon". Sullo spazio campeggia il marchio Versace.

Per tutto ciò, la maison ha pagato 1.290 euro per tre mesi (giugno-agosto). Per l'esattezza, 1.158 euro per i diritti sulle pubbliche affissioni e 132 euro per l'imposta sulle pubblicità. Tutto regolare e tutto secondo le tariffe comunali, s'intende. Ma non sarà che queste tariffe sono allora troppo basse?

Sia dal centrodestra sia dal centrosinistra ora si chiede di rivederle, perché sembra impossibile che tre mesi di pubblicità in Galleria valgano solo poco più di mille euro.

Versace ha versato circa 15 milioni a Bernasconi per subentrargli attraverso la cessione del ramo d'azienda. Secondo le regole fissate dal comune di Milano, in questo caso il canone di affitto a favore di Palazzo Marino raddoppia. Senza dimenticare che Versace - insieme a Prada - finanzia interamente il restauro della Galleria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento