Cinisello Balsamo Via Giacomo Brodolini

Ghilardi: «I Sinti hanno 46.000 euro di debiti e non vengono sfrattati, gli inquilini italiani sì»

Il consigliere comunale della Lega Nord Giacomo Ghilardi riporta alla ribalta la questione Sinti e gli affitti non pagati al Comune da chi alloggia dal 2010 nell'area camper di via Brodolini

Giacomo Ghilardi, consigliere comunale cinisellese

Il consigliere comunale della Lega Nord Giacomo Ghilardi porta alla ribalta la questione Sinti e gli affitti non pagati al Comune da chi alloggia dal 2010 nell'area camper di via Brodolini.

Ghilardi tuona contro l'amministrazione comunale: «Se un cittadino di Cinisello Balsamo non paga l’affitto viene sfrattato. Se a non pagare sono i Sinti ospiti dell’amministrazione, allora non si prende nessun provvedimento».

Il consigliere comunale fa notare che questa concessione da parte dell'amministrazione comunale «è scandalosa perché se a comportarsi così fosse stato un qualsiasi inquilino delle case comunali, si sarebbe già intervenuto con un regolare sfratto. Invece per loro non è previsto alcun intervento».

Dal 2010 quindi i giostrai Sinti residenti a Cinisello hanno accumulato debiti di circa 46.000 euro, non pagando quasi mai il canone annuo di affitto delle 13 piazzole che ammonta a circa 600 euro.

Continua Ghilardi: «Attendiamo che l’amministrazione comunale metta in pratica ciò che aveva promesso. Anche perché la città è ormai un mega campeggio per zingari». 

Sul tema affittti c'è da aggiungere infine che anche tra 1000 emendamenti e i diversi ordini del giorno presentati dalla Lega Nord in questi giorni in consiglio comunale ci sono diverse proposte «per far sì che nei bandi che prevedono l'erogazione di contributi a sostegno delle famiglie, dei redditi e degli affitti si tenga conto, a differenza di quanto fatto fino a oggi da questa giunta, del criterio della residenza di almeno 5 anni nel Comune di Cinisello Balsamo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghilardi: «I Sinti hanno 46.000 euro di debiti e non vengono sfrattati, gli inquilini italiani sì»

MilanoToday è in caricamento