rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Legnano Legnano / Corso Sempione

Coronavirus, Gallera: "Il ripristino del vecchio Ospedale di Legnano è una fake-news"

L'assessore al Welfare ha spiegato che per utilizzare la struttura servirebbero 6-12 mesi di lavori

Riaprire l'ospedale di Legnano per i malati di Coronavirus è impossibile perché "per rimetterlo in funzione servirebbero 6-12 mesi". Lo ha sottolineato l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera nel pomeriggio di martedì 17 marzo dopo che la questione, già sollevata dal deputato M5s Riccardo Olgiati e bocciata dal Direttore dell'Asst Milano-Ovest Fulvio Edoardo Odinolfi, era stata riportata alla ribalta nelle scorse ore dal sindacato Adl Cobas.

Attraverso un videomessaggio Gallera ha spiegato che il nosocomio, chiuso nell'ottobre del 2010, è privo di tutte le strutture necessarie perché trasferite nel nuovo ospedale della città.

"In questi giorni abbiamo fatto una verifica finalizzata ad un utilizzo parziale — ha spiegato Gallera —. E l'Asst Ovest ci ha relazionato scrivendo che non è utilizzabile, evidenziando tutta una serie di apparecchiature da acquistare e tanti servizi da riattivare, oltre le opere murarie. Altro che 'pronto e utilizzabilè come scrive qualcuno. La stessa Asst indica che occorrerebbero dai 6 ai 12 mesi. La nostra idea è quella di realizzare una terapia intensiva in tempi brevissimi. E così stiamo procedendo".

"La richiesta — ha aggiunto Gallera — è corretta e legittima, ma le forze politiche e sindacali che sollevano la questione ben dovrebbero conoscere le vicende del nosocomio legnanese. Quando si dice non facciamo l'ospedale in Fiera per ripristinare quello di Legnano, sembra più un attacco politico che costruttivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Gallera: "Il ripristino del vecchio Ospedale di Legnano è una fake-news"

MilanoToday è in caricamento