Legnano Rescaldina / Via Pietro Mascagni

Rescaldina, ragazzo cerca di buttarsi sotto a un treno in stazione: salvato dai carabinieri

Il giovane è stato letteralmente sollevato di peso. È successo mercoledì pomeriggio

Era seduto sui binari della stazione, voleva farla finita e se i carabinieri non fossero stati lì quasi sicuramente sarebbe stato travolto e ucciso da un treno. È successo nella stazione di Rescaldina nel pomeriggio di mercoledì 9 ottobre.

Tutto è accaduto intorno alle 15, come riferito dal comando provinciale di Milano. I carabinieri si trovavano in stazione per un normale controllo quando hanno visto il ragazzo, 28 anni, seduto sulla massicciata. Capendo quello che stava per succedere si sono avvicinati a lui con calma e hanno iniziato a parlargli cercando di convincerlo a desistere dall'insano gesto.

Lo hanno distratto e poi sono passati dalle parole ai fatti: in pochi attimi sono balzati sui binari, hanno sollevato di peso il 28enne e lo hanno tratto in salvo. Il giovane è stato poi accompagnato al pronto soccorso per accertamenti.  

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 199 284 284 oppure online (qui), dalle 10 alle 24. Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al numero 06 77208977

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rescaldina, ragazzo cerca di buttarsi sotto a un treno in stazione: salvato dai carabinieri

MilanoToday è in caricamento