Giovedì, 24 Giugno 2021
Sesto San Giovanni Via Roberto Moroni

Ruba uno scooter: carabinieri lo arrestano seguendo il gps

Il ladro sorpreso all'appuntamento con due ricettatori, anch'essi arrestati. In un box i resti della "fiorente" attività

Arrestato ladro di scooter (foto REPERTORIO)

E' stato piuttosto semplice, per i carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni, "incastrare" un uomo che aveva appena rubato uno scooter Honda e arrestarlo insieme a due ricettatori. E' bastato "seguire" il sistema di rilevazione satellitare di cui il mezzo era dotato.

Lo scooter era stato rubato in via Caruso a Milano nel pomeriggio di venerdì 29 luglio, in zona CIttà Studi. Il ladro - un italiano di 40 anni, risultato pregiudicato - lo ha portato a Sesto San Giovanni e incontrarsi con i due ricettatori in via Moroni, zona Rondò. All'appuntamento, peraltro, i due - un incensurato del Senegal di 35 anni ed un pregiudicato italiano di 27 anni - si sono recati con una Fiat 500 risultata anch'essa rubata, ma in via Melzi d'Eril a Milano il 25 luglio.

I carabinieri hanno poi recuperato anche una Triumph rubata il 28 luglio in via Padovani e, perquisendo un box seminterrato in via Rovani a Sesto (zona Torretta), in uso ai due ricettatori, hanno trovato sei scooter e svariate targhe e parti meccaniche e di carrozzeria di altri motocicli, tutti rubati tra Milano e l'hinterland tra maggio e luglio 2016.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba uno scooter: carabinieri lo arrestano seguendo il gps

MilanoToday è in caricamento