Venerdì, 23 Luglio 2021
Sesto San Giovanni Rondò

Rissa a Sesto: libero l'uomo che picchiò un passante e il comandante della locale

L'uomo dovrà rimanere a Sesto San Giovanni fino al termine del processo

Immagine repertorio

Venerdì 23 giugno la rissa e l'arresto, ma neanche ventiquattr'ore dopo era già libero. Protagonista del fatto: il 27enne senegalese che durante una zuffa in Piazza Rondò ha ferito il comandante dei ghisa di Sesto Pietro Curcio e un cittadino che erano intervenuti per fermare l'aggressore.

Tutto era inziato quando l'uomo ha tentato di scappare dai controllori Atm che gli avevano chiesto il biglietto. È stato raggiunto nel piazzale della stagione dove un cittadino — militante nella lista civica Seto nel Cuore — ha tentato di bloccarlo con la sua bicicletta, ma non è servito a niente ed è stato malmenato. Successivamente sono intervenuti gli agenti della polizia locale e il comandante dei Ghisa ha tentato di fermarlo, è nata una colluttazione durante la quale l'ufficiale è stato colpito al naso con un pugno.

L'uomo è stato rilasciato dopo la conferma del fermo: il suo avvocato ha chiesto il termine per la difesa. Tradotto? Il 27enne è libero in attesa che siano valutati tutti i fatti accaduti e che sia possibile predisporre una difesa. Ci sono comunque dei limiti: dovrà rimanere a Sesto San Giovanni dove dovrà presentarsi periodicamente al commissariato di via Fiume. Non solo: è stato disposto anche l'obbligo di dimora tra le 21 e le 7 del mattino. Tutto questo fino al termine del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa a Sesto: libero l'uomo che picchiò un passante e il comandante della locale

MilanoToday è in caricamento