menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vince 210000 euro al gratta e vinci, ma non incassa per un errore

Una donna di Sesto San Giovanni gratta la combinazione vincente ma a causa di una stampata errata la somma non può essere riscossa

Una donna a Sesto San Giovanni è risultata vincitrice di 210mila euro dopo aver acquistato un gratta e vinci in una tabaccheria di Sesto San Giovanni. M.F., 49 anni, dopo essersi "armata" di monetina ha grattato via per scoprire di essere in possesso della combinazione vincente. Una vincita importante che però al momento della riscossione è stata "congelata" dalla tabaccaia che ha riscontrato presunti errori di stampa.

Presenti nel tagliando, infatti, numeri in parte sovrapposti e, in parte, fuori dagli spazi. Il biglietto, dunque, non darebbe diritto al premio, come da responso della macchina automatica della tabaccheria.

La donna, disoccupata, non si dà per vinta è ha dato la pratica in mano ad un avvocato. Oltretutto sul biglietto sembrerebbe esserci scritto  che eventuali errori di stampa non devono ledere le possibilità di vincita del giocatore.

La Lottomatica società che gestisce il gioco, al contrario, non sembra favorevole a pagare biglietti che contengano errori di stampa. La vicenda dalla tabaccheria è pronta, quindi, a passare nelle aule giudiziarie.  

Solo pochi giorni fa un uomo tunisino era stato protagonista di una vicenda simile, anche lui vincitore di 100mila euro non ha incassato per via di un'anomalia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento