Gratosoglio Gratosoglio / Via Costantino Baroni

Incendio in appartamento: giovane salvato ma poi arrestato per droga

Le fiamme a Gratosoglio. Il 28enne era semi cosciente: portato al Niguarda. Ma in casa aveva droga e armi

Gli oggetti sequestrati al giovane

Hanno salvato dall'incendio del suo appartamento un giovane marocchino ma poi l'hanno anche arrestato. 

E' successo a mezzogiorno di giovedì 24 marzo in via Costantino Baroni, zona Gratosoglio. All'improvviso sono scaturite le fiamme nella casa, per colpa di un corto circuito come poi hanno appurato i vigili del fuoco, intervenuto per domare l'incendio insieme ai carabinieri e ai sanitari del 118.

All'interno il ragazzo, un 28enne risultato irregolare in Italia e pregiudicato. Era semi cosciente e con evidenti sintomi di intossicazione dovuti al fumo. Il personale sanitario lo ha salvato e portato al Niguarda per i controlli del caso. Nel frattempo i carabinieri, nel sopralluogo dentro l'appartamento, hanno trovato circa 100 grammi di hashish, un fucile calibro 12 a canna mozza, un coltello a serramanico e diversi telefoni. 

Per questo motivo, lo hanno arrestato con l'accusa di detenzione di droga a fini di spaccio e possesso di arma clandestina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio in appartamento: giovane salvato ma poi arrestato per droga

MilanoToday è in caricamento