Gratosoglio Stadera / Via Lodovico Montegani

Violentata nel parcheggio di un centro commerciale, arrestato 32enne

L’ha costretta con la minaccia di un coltello a salire in macchina per poi violentarla in un parcheggio. Arrestato un marocchino di 32 anni per violenza sessuale: ad incastrarlo uno dei braccialetti della vittima, trovato nell’abitacolo della sua vettura

E' stato convalidato nelle ultime ore il fermo di un marocchino irregolare di 32 anni, accusato di violenza sessuale nei confronti di una sua connazionale 23enne. Lo stupro sarebbe avvenuto nel parcheggio di un centro commerciale sabato scorso.

Secondo quanto raccontato dalla giovane, l’uomo l’ha abbordata mentre aspettava il tram in Via Montegani. Sotto la minaccia di un coltello, il marocchino l’ha fatta salire sulla sua auto e poi l’ha portata nel parcheggio di un centro commerciale, dove l’ha violentata. Lo stupro è stato confermato dagli esami clinici della Mangiagalli, eseguiti dalla donna dopo l’accaduto.

Inutili sono stati i tentativi della ragazza di urlare e attirare l’attenzione di qualcuno che passava nei paraggi, perché l’uomo le ha sferrato un forte pugno al volto prima di scaricarla in Via Ripamonti. Una volta sul cemento, la ragazza è stata notata da dei passanti.

I carabinieri sono riusciti a rintracciare l’auto descritta dalla giovane violentata, nei pressi del luogo dell’aggressione: al suo interno hanno trovato il marocchino ubriaco, che è stato incastrato da un braccialetto della ragazza, che ancora si trovava nell’abitacolo della vettura.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentata nel parcheggio di un centro commerciale, arrestato 32enne

MilanoToday è in caricamento