Milano, post sessista contro Kamala Hariss da prof della Statale

"È inaccettabile che un professore universitario, che dovrebbe occuparsi anche della crescita umana degli studenti e le studentesse oltre che della formazione culturale di questi ultimi, condivida post di questo genere", scrive Unisì

Screenshot del post (da Fb/Unisì)

"Sarà d'ispirazione per le ragazze mostrando che se vai a letto con gli uomini giusti e 'ammanicati', allora  puoi anche fare da spalla a un uomo affetto da demenza. Praticamente è la storia di Cenerentola". Questa la traduzione del post in inglese pubblicato su Facebook insieme alla foto della vicepresidente eletta degli Usa, Kamala Harris da Luigi Marco Bassani, professore di storia delle dottrine e delle istituzioni politiche all'Università degli Studi di Milano.

Dopo la pubblicazione dell'immagine con la frase dai toni pesantemente sessisti (oltre che offensivi nei confronti del neopresidente eletto Joe Biden), che poi è stata rimossa da Bassani, sono stati diversi gli studenti dell'ateneo che hanno criticato il docente.

Il post è stato definito "lesivo della dignita delle donne" da Unisì, la lista di rappresentanza di sinistra della Statale, che su Facebook ha scritto: "È inaccettabile che un professore universitario, che dovrebbe occuparsi anche della crescita umana degli studenti e le studentesse oltre che della formazione culturale di questi ultimi, condivida post di questo genere.Il professore non è nuovo ad episodi spiacevoli e per questo abbiamo chiesto agli organi preposti di prendere provvedimenti seri ed immediati".

Alcuni universitari hanno scritto al rettore, Elio Franzini, segnalando l'accaduto e chiedendo di intervenire. C'è chi sui social ha definito il pensiero del prof "spregevole" e chi si è detto basito perché a scrivere un commento così "vergognoso" è "un docente" che dovrebbe avere "cultura e professionalità" alla base della "propria vita".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento