Metro, lavori sulla linea verde: dal 4 marzo corse ridotte e cancellate tra Caiazzo-Gobba-Gessate

La M2 si rinnova con interventi di ammodernamento della rete elettrica e di impermeabilizzazione delle gallerie. Atm:"Comprendiamo i disagi e ci scusiamo"

Immagine repertorio

A partire dal 4 marzo la linea verde della metropolitana subisce modifiche. Lo annuncia Atm, spiegando che sta svolgendo importanti interventi di rinnovo della M2, che riguardano l’ammodernamento della rete elettrica e l’impermeabilizzazione delle gallerie. Le variazioni in programma serviranno a permettere lo svolgimento dei lavori e, al contempo, garantire la circolazione.

In particolare dal 4 marzo al 5 aprile tra Caiazzo e Lambrate i treni fermeranno su un solo binario. Fino al 7 giugno tra Cascina Gobba e Gessate, dopo le 23, ci saranno bus sostitutivi. "Comprendiamo i disagi e ci scusiamo: si tratta di interventi molto importanti che servono a rendere la linea sempre più moderna a tutto vantaggio di un miglior servizio per i passeggeri", annota Atm sul proprio sito.

Modifiche sulla M2 tra Caiazzo-Gobba-Gessate

Dal 4 marzo al 5 aprile tra Caiazzo e Lambrate i treni fermano sullo stesso binario. Nello stesso periodo, poi, solo dopo le 21:30 dal lunedì al venerdì, tra Caiazzo e Lambrate, i treni passeranno con una frequenza ridotta perché viaggeranno, in entrambe le direzioni, sullo stesso binario. 

Inoltre, sempre dal 4 marzo al 5 aprile, tra Centrale e Gobba i treni della linea verde viaggeranno con una frequenza di circa 16 minuti. Alcune corse da Assago/Abbiategrasso faranno capolinea a Centrale e ripartiranno verso quelle destinazioni, in modo da mantenere sul resto della linea la normale frequenza di circa 7-8 minuti.

Bus sostitutivi tra Gobba e Gessate dopo le 23

Fino a venerdì 7 giugno è sospesa la circolazione dei treni tra Gobba e Gessate, solo dal lunedì al venerdì e solo dopo le 23. I treni sono sostituiti da un servizio bus. Nei fine settimana, nei giorni festivi e venerdì 26 aprile i treni viaggeranno regolarmente lungo l’intera linea.

Non tutte le fermate dei bus sostitutivi si troveranno in perfetta corrispondenza delle stazioni della metropolitana a causa della conformazione della viabilità e alla difficoltà dei bus nel fare manovra nei centri abitati. A questo link gli orari dei bus. Di seguito tutte le fermate.

-Cascina Gobba: davanti alla stazione M2

-Vimodrone: strada Padana Superiore, all’altezza di via Gramsci

-Cascina Burrona: davanti alla stazione M2

-Cernusco sul Naviglio: strada Padana Superiore, all’altezza di via Diaz

-Villa Fiorita: davanti alla stazione M2

-Cassina de’ Pecchi: via Roma, all’altezza di via Matteotti

-Bussero e Villa Pompea: strada Padana Superiore, all’altezza di via XXV Aprile

-Gorgonzola: in direzione Gessate i bus fermano in piazza Europa, all’altezza di via Kennedy; in direzione Gobba, davanti alla stazione M2

-Cascina Antonietta: i bus fermano a Gorgonzola in via Trieste all’altezza di via Bellini. In alternativa, è possibile usare la fermata di Gessate, davanti alla stazione M2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

-Gessate: davanti alla stazione M2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

Torna su
MilanoToday è in caricamento