Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità

Protesta a Kiev contro il governo ucraino: tra i manifestanti spunta il cartello "Inter merda"

Singolare protesta in Ucraina. Ma c'è un motivo per cui i manifestanti hanno scelto l'Inter

I colori, il nero e l'azzurro, lasciavano poco spazio ai dubbi. La scritta - in italiano, chiara e inequivocabile - ha confermato tutto. 

Singolare protesta nei giorni scorsi a Kiev, dove una ventina di manifestanti si è riunita per ribadire il proprio dissenso verso il governo ucraino e in particolare verso Arsen Avakov, ministro degli Interni dal 2014 e accusato di corruzione. 

Tra gli uomini e le donne che sono scesi in piazza con fumogeni e "poster", una aveva in mano un cartello quanto meno strano, fuori contesto, con la scritta "Inter merda".

Già in passato i manifestanti avevano attaccato "l'Inter" - il riferimento era in realtà a Inter tv, una televisione filorussa -, ma i colori scelti e la lingua, soprattutto, certificano che il cartello era dedicato proprio alla squadra milanese. 

Il perché di tanto odio verso i nerazzurri - apparentemente immotivato - diventa chiaro scorrendo il profilo Twitter dello stesso Avakov.

Il politico 54enne, infatti, è tifosissimo di Icardi e compagni, tanto che a ottobre 2017 - dopo la gara vinta con il Milan per 3-2 - aveva condiviso un post scrivendo "Forza Inter, il derby è nerazzurro" accompagnato dalla bandiera ucraina. La risposta dei suoi contestatori non si è fatta attendere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta a Kiev contro il governo ucraino: tra i manifestanti spunta il cartello "Inter merda"

MilanoToday è in caricamento