Economia Brera / Via Brera

I "paperoni" inglesi investono i loro milioni a Milano: boom di acquisto di immobili di lusso

La cifra oscilla fra i due ed i tre milioni di euro se l'immobile è in città: tutti i dettagli

Porta Nuova

Gli inglesi che investono in beni immobiliari di lusso in Italia adesso acquistano a Milano, il Chianti, in Toscana - da sempre target preferito anglossassoni - attira meno. Il dato emerge da un'analisi condotta da Immobiliare.it e LuxuryEstate.com negli ultimi giorni.

Durante gli ultimi dodici mesi le richieste provenienti dal Regno Unito sono notevolmente cambiate: il Chianti, che prima attirava il trenta percento del mercato, nel corso dell'ultimo anno ha ottenuto solo il quattordici percento delle richieste, che si sono invece concentrate sulle località in riva al mare (prime fra tutte Taormina, Portofino e Capri), ma anche nella città di Milano che supera, in un incremento percentuale di richieste (incremento del diciotto percento), anche Firenze.

Secondo gli estensori della ricerca "questo rinnovato interesse rappresenta anche un'onda lunga dell'Expo 2015". Aumenta anche il budget medio che i gli inglesi più facoltosi sono disposti a spendere per comprare una casa di lusso italiana. La cifra oscilla tra i 3, 4 milioni di euro, che diventano però molti di più - fra i 6 ed i 10 milioni - se la casa è in una delle località di mare più alla moda e si orientano in una forchetta fra i 2 ed i 3 milioni di euro se l'immobile è in città come Milano, Roma o Firenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I "paperoni" inglesi investono i loro milioni a Milano: boom di acquisto di immobili di lusso

MilanoToday è in caricamento