rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Economia

Lombardia, 16mila nuove case popolari in 4 anni

600 interventi per un investimento di 1.4miliardi di euro, porteranno in Lombardia 16mila nuove case popolari. L'assessore regionale Zambetti: "Non si costruiscono più case senza pensare a chi ci abiterà"

Housing sociale è la parola d'ordine per il piano casa dei prossimi quattro anni. Con un investimento di 1.4miliardi di euro, la Regione Lombardia ricaverà 16mila nuovi alloggi nei quattro anni a venire, evolvendo dal tradizionale concetto di edilizia residenziale pubblica.

"Non si costruiscono più case senza pensare a chi ci abiterà e come farà a integrarsi nel tessuto sociale", ha detto ieri pomeriggio l'assessore alla Casa, Domenico Zambetti durante un convegno di Unicasa sul futuro del mercato immobiliare lombardo.

Il progetto lombardo, Patto regionale per la Casa, è già lanciato: nel solo biennio 2007-2009 all'interno del programma dei Contratti di quartiere sono stati ultimati 263 interventi per un totale di oltre 6.500 alloggi, ha riferito Zambetti. Dei 16mila nuovi alloggi previsti, invece, 9.800 saranno di nuova costruzione o frutto di recupero edilizio e 6.200 deriveranno da manutenzioni di vario genere.


Il progetto è "ambizioso" come lo ha definito lo stesso assessore, ma l'obiettivo di costruire alloggi di edilizia residenziale pubblica dovrebbe essere raggiunto in alcuni anni. "La crisi economica - ha aggiunto Zambetti - ha certamente acuito queste necessità. Tra le famiglie che possono avere difficoltà a pagare un canone di mercato, soprattutto in un contesto come quello milanese, ci sono anche quelle con reddito intorno ai 25.000 mila euro. Nuclei che dovrebbero poter sopportare canoni intorno ai 450 euro al mese, cioè inferiori a quelli di mercato, ma superiori a quelli sociali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, 16mila nuove case popolari in 4 anni

MilanoToday è in caricamento