Lunedì, 2 Agosto 2021
Eventi Vialba

Cena benefica a Milano

Venerdì 9 febbraio appuntamento da “Zio Dado”, la trattoria all' interno del Centro Sportivo in via Felice Orsini 84. Occorre prenotare entro il 31 gennaio: fra.emilio@missioni.org progetti@missioni.org. (Per arrivare: Autobus 57, 40; tram 19, 33, 12; passante ferroviario stazione Certosa).

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

I Missionari Cappuccini di Milano (piazzale Cimitero Maggiore 5) per la prima volta escono dal convento e portano le loro inziative in città per riunire chi è legato al mondo del volontariato e allo stesso tempo aiutare le loro missioni nel mondo, in questo caso quella in Camerun, dedicata ai detenuti minorenni e guidata da Fra Gioacchino Catanzaro. Nel paese africano moltissimi giovani dai 12 ai 18 anni si trovano in carcere senza aver commesso alcun reato rimanendo in attesa di giudizio per mesi o addirittura anni, in condizioni di vita disagiate: alimentazione ridotta a un piatto di riso al giorno, nessuna formazione professionale. Da qui nasce il progetto di una serata benefica finalizzata alla raccolta fondi e di realizzarla fuori dal convento per unire le forze con altre realtà di Milano impegnate tra i giovani, specie se in quartieri 'difficili'. L'appuntamento è per venerdì 9 febbraio nel quartiere Quarto Oggiaro, al Centro Sportivo “U.S Aldini”, in via Felice Orsini 84, polo attrattivo per una media di oltre 300 atleti l'anno. L'evento si svolge in occasione della 'Festa del Volontariato in Missione' e sono invitati tutti i cittadini milanesi sensibili all impegno umanitario a tutte le latitudini. Non a caso i Missionari Cappuccini di Milano sono molto attivi anche nei territori italiani colpiti dal sisma del 2016. La cena i svolge da “Zio Dado”, la trattoria all'interno del Centro Sportivo, all' insegna dalla convivialità, con musica e intrattenimento; l'intero ricavato andrà interamente devoluto alle opere di Fra Catanzaro. Ritrovo alle ore 20.30, poi un breve benvenuto da tre figure di spicco del mondo dei Cappuccini, Fra Emilio Cattaneo, il Responsabile del Volontariato in Missione della Provincia di Lombardia, Fra Stefano, missionario che ha lavorato per un anno nelle carceri camerunes, e Fra Hugo Mejía Morales, Consigliere generale dell' Ordine dei Frati Minori Cappuccini e responsabile delle Missioni Cappuccine di volontariato nel mondo. Quindi, avanti con la “Cena con il missionario”, gioco di ruolo ispirato dalla 'Cena con delitto'. Il giallo, ambientato idealmente in un piccolo villaggio del Kenya, vede come vittima un giovane missionario, ucciso per mano di uno degli indiziati presenti in sala. I commensali, raggruppati in squadre corrispondenti al tavolo di appartenenza, interpreteranno gli investigatori alla ricerca del colpevole mentre sette attori reciteranno il ruolo di indiziati e dovranno rispondere alle domande del pubblico in sala, che, durante la serata, riceverà indizi per giungere alla soluzione. ll menu prevede gustosi piatti a base di carne preparati dallo chef Gimbo, a soli € 20,00 bevande incluse e a € 12 per i minori di 12 anni. Spiega Fra Emilio: “Quando il Centro Sportivo “U.S. Aldini” ci ha confidato di voler ospitare un' iniziativa sociale, abbiamo deciso di concretizzare il desiderio che avevamo da tempo di impegnarci al di fuori delle mura del convento per coinvolgere più persone possibile; in più, abbiamo esteso l'invito anche ai membri di altre realtà locali attive nelle opere umanitarie, al fine di creare un vero e proprio network della solidarietà". La 'Festa del Volontariato in Missione' è dedicata ai giovani e ai cittadini in genere che dedicano un periodo dell'anno a un'espereinza di missione, per incentivare lo spirito comunitario. Nel 2017 da Milano sono partiti 50 laici e ogni estate, dopo un breve ciclo di incontri formativi, che iniziano a gennaio, nuove risorse sono pronte ad affrontare una missione all' estero. Il messaggio lanciato dai Missionari Cappuccini di Milano attraverso la festa è ”Guardiamoci in faccia… guardando alla missione! Per donare gioia al Prossimo, dobbiamo prima accrescerla in noi e la generosità fa bene prima di tutto a chi la mette in pratica!”. Durante la serata i Padri Cappuccini saranno a disposizione del pubblico per domande, confronti e racconti. Prenotazioni entro mercoledì 31 gennaio.: fra.emilio@missioni.org o progetti@missioni.org. Disponibilità fino ad esaurimento posti. Centro Missionario Frati Cappuccini di Milano L'Ordine religioso dei Frati Cappuccini opera da oltre 450 anni secondo la Regola di San Francesco: “...vivere in obbedienza, in castità e senza nulla di proprio e seguire la dottrina e l’esempio del Signore nostro Gesù Cristo”. I Frati sono al servizio in particolare dei più poveri e bisognosi, riconoscendo che in loro si incarna la figura di Cristo, e trasformano la donazione di sé completa e gratuita in un mezzo privilegiato per la diffusione della pace e dell’amore tra gli uomini. Accoglienza e laboriosa generosità sono lo stile di vita dei conventi. Il Centro Missionario di Piazzale Cimitero Maggiore 5 a Milano coordina l’attività di animazione missionaria della Provincia dei Frati Minori Cappuccini di Lombardia, che conta attualmente un centinaio di missionari presenti in varie nazioni dei diversi continenti: Brasile, Costa d’Avorio, Camerun, Thailandia, Etiopia, Emirati Arabi, India. I Frati italiani missionari sono circa 25 e gli altri sono originari dei Paesi di missione. Dove passano i Frati Cappuccini Missionari nascono conventi, centri di formazione alla vita religiosa, parrocchie, scuole, strutture sociali, ospedali, lebbrosari, centri di accoglienza, cooperative di lavoro, etc., dove sono accolti famiglie, adulti e bambini di ogni credo religioso. E la vita ritrova la speranza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MilanoToday è in caricamento