Giornata della vista: consulti gratuiti al Centro Diagnostico Italiano di Milano

In occasione della Giornata mondiale della vista il Centro Diagnostico Italiano di Milano giovedì 9 ottobre effettuerà consulti oculistici gratuiti, rivolti ai bambini tra i tre e i dieci anni, per lo screening dell’ “occhio pigro” e controlli dedicati alle persone più mature per la diagnosi precoce della cataratta, patologia di cui soffre oltre il 60% degli over 70.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Il Centro Diagnostico Italiano giovedì 9 ottobre apre le sue porte per consulti gratuiti mirati a contrastare i disturbi della vista dei più piccoli e degli over 70 anni: saranno infatti eseguiti per i bambini tra i tre e i dieci anni controlli di screening contro l'ambliopia, disturbo noto comunemente come "occhio pigro", e visite mirate alla diagnosi precoce di uno dei disturbi più gravi che possono colpire gli occhi con l'avanzare dell'età, la cataratta. Si tratta di due patologie di larga diffusione: il 4% dei bambini, infatti, soffre di "occhio pigro" mentre la cataratta riguarda oltre il 60% delle persone con più di 70 anni.

I consulti per lo screening dell'ambliopia si svolgeranno presso la sede del CDI di via Saint Bon a Milano e prevederanno una visita oculista pediatrica per verificare le condizioni generali di salute dell'occhio e individuare anomale differenze di acutezza o visus tra un occhio e l'altro. I controlli per la cataratta si terranno presso le sedi del CDI di via Saint Bon e Portello a Milano e di Cernusco sul Naviglio. Sarà effettuato un controllo oculistico generale e specifici test tra cui l'analisi del fondo oculare.

L'iniziativa del CDI si svolgerà nell'ambito dell'evento globale promosso dall'Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità (IAPB).

Dieci regole per la salute della vista dei bambini

Gli oculisti del Centro Diagnostico Italiano hanno stilato alcuni consigli per proteggere la vista dei più piccoli:

  • pianificare la prima visita oculistica a tre anni d'età;
  • se non ci sono problemi ripetere il controllo a sei anni, prima dell'inizio dell'attività scolastica;
  • nella fase della crescita è utile prevedere un check up ogni sei mesi per i bambini che portano gli occhiali correttivi;
  • proteggere gli occhi dei bambini dai raggi UV con occhiali da sole quando sono all'aperto in qualsiasi stagione;
  • per i bambini che portano occhiali da vista, utilizzare con lenti a tinta variabile per proteggere dai raggi UV;
  • far guardare la tv a distanza minima da 2,5 metri;
  • se i bambini stanno spesso davanti alla tv o ai videogiochi prevedere una pausa ogni 20 minuti e comunque non superare le tre ore;
  • per lo studio, la lettura e la tv, prevedere ambienti ben illuminati;
  • inserire nella dieta dei bambini pesce azzurro, frutta e verdura, e latte intero di alta qualità;
  • far scegliere sempre la montatura e il colore degli occhiali da vista ai bambini per evitare che li vivano come imposizione.

L'occhio pigro

E' una condizione caratterizzata dall'indebolimento della vista in un occhio. Il disturbo è la principale causa di disabilità visiva tra i bambini e deriva da un non corretto sviluppo visivo e neuronale. L'occhio pigro si manifesta durante i primi anni di vita e, a meno che non venga trattato con successo nella fase di sviluppo del bambino, può persistere fino all'età adulta. L'ambliopia, infatti, è la più comune causa di disabilità visiva monoculare (cioè ad un solo occhio) tra giovani e adulti di mezza età. Se trascurata, questa condizione può causare la perdita permanente della vista.

Può essere causata da qualsiasi condizione che sconvolge il normale sviluppo visivo o l'uso degli occhi, tra cui lo strabismo (quando gli occhi sono disallineati e non guardano nella stessa direzione) oppure la differenza nella qualità di visione tra gli occhi (per esempio, se un occhio è più miope, presbite o astigmatico dell'altro). Talvolta l'ambliopia è causata da altre patologie oculari, come la cataratta.

La cataratta

Si tratta di una progressiva opacizzazione del cristallino, una lente biconvessa, grande circa un centimetro, situata all'interno dell'occhio, appena dietro all'iride.

Secondo dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità la cataratta è la principale causa di cecità trattabile presente in tutti i paesi del mondo, essendone l'origine in più della metà dei casi, e colpisce soprattutto nel corso della terza età.

La cataratta senile si sviluppa lentamente senza dare sensazioni spiacevoli, molto spesso chi ne è colpito non se ne rende conto fino a quando non incontra difficoltà visive o la necessità di cambiare frequentemente gli occhiali. Al contrario di quanto talvolta si pensi, la cataratta non è un velo che scende sopra l'occhio, ma è una progressiva ossidazione, disidratazione, inspessimento e opacizzazione del cristallino. La luce e le immagini raggiungono la retina con difficoltà dopo essere state diffratte e distorte.

Tra le tecnologie più avanzate per il trattamento della cataratta vi è il laser a femtosecondi, uno strumento di eccellenza presente presso il Centro Diagnostico Italiano: grazie a questo strumento è possibile per la prima volta intervenire in maniera totalmente automatizzata e senza l'uso del bisturi. La nuova tecnica comporta numerosi vantaggi per il paziente: l'operazione è effettuata in day surgery, cioè senza la necessità di ricovero, con l'utilizzo di anestesie più leggere e con tempi di recupero completo della funzione visiva più brevi rispetto al passato. L'utilizzo di cristallini artificiali di ultima generazione, inoltre, permette un rapido recupero della funzione visiva e un'indipendenza dall'uso di occhiali per lettura.

I consulti si effettueranno gratuitamente presso le sedi del Centro Diagnostico Italiano di:

  • Milano - via Saint Bon, 20:
    • screening dell'ambliopia - pomeriggio
    • screening cataratta - mattino
  • Milano Portello - via Grosotto, 7
  • Cernusco sul Naviglio - via Torino, 8Per partecipare è necessario prenotare ai numeri telefonici:

02 48317.540 (dalle 9 alle 17) o 02 48317.718 (dalle 14 alle 17).

Torna su
MilanoToday è in caricamento