Guardia di finanza in regione: indagato consigliere regionale del pd D’avolio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

"La Guardia di Finanza, questa mattina, ha visitato sia il Comune di Rozzano che la Regione Lombardia e il consigliere regionale Massimo D'Avolio, ex sindaco del comune, è indagato per abuso d'ufficio.

La cosa non ci stupisce affatto, già nell'aula del Consiglio regionale la collega Carcano, nel giugno 2014, ricordando il Sistema Sesto, aveva denunciato l'esistenza di un Sistema Rozzano.

La collega ha chiesto più volte conto al PD, in particolare ai consiglieri Girelli e ad Alfieri, dell'opportunità della presenza del consigliere D'Avolio in Commissione Antimafia: la reputazione di un politico non si forma solo a seguito di indagini o sentenze. Alfieri, allora capogruppo del partito, dovrebbe riconoscere il grave errore politico commesso perché non ha rimosso il consigliere dalla Commissione Regionale Antimafia gettando discredito sulla Commissione stessa. Evidentemente la classe politica lombarda non comprende la profonda necessità di prevenire: il sistema Sesto non ha insegnato abbastanza.

Attendiamo comunque gli sviluppi della vicenda per capire l'entità della questione", così Andrea Fiasconaro, alla luce della visita della guardia di finanza di questa mattina in Consiglio regionale.

Torna su
MilanoToday è in caricamento