Stazione Centrale Piazza Duca d'Aosta, 1

Milano, lanci di bottiglie contro la polizia in Stazione Centrale durante un doppio arresto

In manette sono finiti due spacciatori del Gambia. I due sono stati difesi da altri stranieri

Repertorio

Lanci di bottiglie contro la polizia e due cittadini del Gambia arrestati. Succede in Stazione Centrale a Milano, nel pomeriggio di giovedì. Prenderli non è stato facile per gli agenti, che hanno dovuto proteggersi dalla pioggia di oggetti lanciati da altri stranieri presenti. Si tratta di due ragazzi irregolari, di 24 e 26 anni. Sono accusati di spaccio in concorso.

Video: l'aggressione contro l'inviato di Striscia

L'intervento degli uomini del Commissariato Garibaldi Venezia è frutto del servizio di osservazione e controllo realizzato dai poliziotti in borghese. Gli agenti sono entrati in azione dopo aver notato i due pusher attorno alle 16: un acquirente - un cittadino bulgaro, in compagnia di due amici - aveva acquistato una bustina di droga per 20 euro. Appena ricevuta la somma, lo spacciatore aveva consegnato dieci dei venti euro ad un'altra persona che era lì a fianco.

I poliziotti allora hanno deciso d'intervenire fermando a distanza di sicurezza e identificando l'acquirente, che spontaneamente dichiarava di aver appena acquistato due grammi di droga. Alla vista della polizia, i due cittadini del Gambia hanno provato a raggiungere il folto gruppo di cittadini stranieri - una cinquantina - che gravita nella piazza Duca d'Aosta. Alcuni di loro hanno lanciato bottiglie di vetro contro i poliziotti senza, per fortuna, colpirli.

A gennaio diversi pusher della Stazione Centrale si erano scagliati  con sassi e bottiglie contro l'inviato di Striscia la notizia, Vittorio Brumotti, durante un suo servizio giornalistico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, lanci di bottiglie contro la polizia in Stazione Centrale durante un doppio arresto

MilanoToday è in caricamento