Venerdì, 18 Giugno 2021
Sesto San Giovanni Via Roma

Sesto, Di Stefano: «Perché il comune non paga più per il trasporto disabili?»

Il consigliere comunale di minoranza (Forza Italia) ha chiesto spiegazioni protocollando una interrogazione

Un pulmino per disabili (immagine repertorio)

Una interrogazione con richiesta di risposta scritta per capire perché il comune di Sesto ha cancellato il contributo per le famiglie con bambini disabili che devono raggiungere scuole fuori dal territorio. È quanto ha protocollato nelle scorse ore Roberto Di Stefano, consigliere comunale di Forza Italia.

«La scelta dei genitori di iscrivere i propri figli all’Istituto Comprensivo di Bosisio Parini — afferma Di Stefano — è determinata da valutazioni di carattere medico e comunque dettato dalla non presenza sul territorio di una struttura adeguata a rendere, per quanto possibilie, i bambini dei cittadini in grado di avere autonomia e diventare parte della comunità. Esprimo forti perplessità — continua il consigliere di minoranza — in merito alla decisione assunta, una scelta che rende ancor più difficile il diritto alla mobilità di persone già fortemente limitate negli spostamenti».

«Ho richiesto pertanto — conclude Di Stefano — con un’interrogazione urgente che il contributo sia ripristinato al più presto e vorrei ricordare al Sindaco che questi cittadini non dovrebbero essere considerati un costo per l’amministrazione, bensì un diritto dei cittadini».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesto, Di Stefano: «Perché il comune non paga più per il trasporto disabili?»

MilanoToday è in caricamento