Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Discoteche e locali: la procura di Milano ha istituito una task force sulla sicurezza

Attivo il progetto sicurezza per garantire che i locali che ospitano eventi di massa siano idonei allo scopo

A Milano la magistratura si è impegnata, da qualche mese, a controllare attivamente i locali pubblici perché siano garantite le misure di sicurezza previste dalla legge. Da maggio 2018 è operativo un progetto ad hoc, coordinato ed elaborato da Tiziana Siciliano, responsabile del dipartimento tutela della salute in procura.

L'iniziativa acquista un'importanza ancora maggiore dopo la tragedia nella discoteca di Corinaldo, dove sei persone (una mamma di 39 anni e cinque adolescenti) sono morte mentre scappavano dal locale in cui era stato spruzzato spray al peperoncino, prima dell'esibizione in un dj-set del cantante cinisellese Sfera Ebbasta.

Il progetto della procura mira a controllare sia le discoteche sia altri locali di ritrovo in cui si organizzano eventi di qualunque genere, comprese le serate "pseudo private", in cui in realtà può accedere chiunque. La squadra di polizia giudiziaria che si occupa operativamente del progetto sicurezza è guidata dal dirigente di polizia locale Maurizio Ghezzi. 

In seguito a diverse verifiche sono state scoperte vere e proprie discoteche "mascherate" da associazioni o circoli culturali, aperte in capannoni o spazi non idonei all'intrattenimento. Alcune di queste verifiche sono state effettuate contestualmente alla Fashion Week, per quanto riguarda i numerosi eventi paralleli che animano la città. 
   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche e locali: la procura di Milano ha istituito una task force sulla sicurezza

MilanoToday è in caricamento