Attualità Trezzano sul Naviglio

Il comune da cui i medici si spostano. Il sindaco: "Inopportuno"

Succede a Trezzano sul Naviglio (Milano), dove il primo cittadino, Fabio Bottero ha scritto ad Ats

Continuano i problemi con i medici di base, dopo il caso di Buccinasco, dove 1500 cittadini sono rimasti senza, a Trezzano sul Naviglio (Milano), la decisione di due dottori di trasferirsi fuori dalla cittadina ha suscitato la reazione del sindaco, Fabio Bottero.

"Una scelta inopportuna e penalizzante per i pazienti trezzanesi che al momento non potrebbero nemmeno rivolgersi a un sostituto, vista la carenza di dottori di famiglia.", è il commento di Bottero, che ha scritto alla direzione generale di Ats Città metropolitana dopo aver appreso che due medici di base con studio a Trezzano si sposteranno ad Assago. 

“Questo metodo non va bene – ha voluto sottolineare il sindaco – perché costringerebbe i nostri cittadini, anche anziani, a spostarsi ad Assago o rinunciare al medico. Da mesi ormai insieme agli altri sindaci del territorio denunciamo la carenza di medici, sono numerosi i pensionamenti senza sostituzioni e i nostri cittadini non sanno a chi rivolgersi. Siamo in stretto contatto con Ats che ci ha già risposto che verificherà la situazione per cercare una soluzione a tutela dei nostri cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comune da cui i medici si spostano. Il sindaco: "Inopportuno"

MilanoToday è in caricamento