Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Darsena

E se i fiumi interrati di Milano fossero riaperti? Ecco la città "sull'acqua"

Passeggiate, più locali, zone riqualificate: ecco come apparirebbe Milano con i canali "scoperti", come le città del Nord

Acqua in Vetra

L'acqua è vita. E così, dopo il maquillage della Darsena nei mesi scorsi, restyling che ha portato la zona a rinascere, Urbanfile, noto portale di architettura urbana, si è chiesto come apparirebbe Milano se tutti i fiumi che l'attraversano, ora interrati, fossero riaperti. 

"Adesso sembra che Milano si sia ricordata del suo passato di “città d’acqua” con più fiumi che l’attraversano - Olona, Vetra, Nirone, Seveso e Lambro -, seppur quasi tutti interrati. L’acqua è vita e piace molto ai milanesi. Quali sarebbero i possibili scenari di una Milano tornata al suo passato? Visitatori ovunque, movida notturna, nuove aree pedonali, Via Melchiorre Gioia con tanti nuovi locali aperti sotto il livello della strada, il laghetto di San Marco, Piazza Cavour e così via fino alla Conca dei Navigli. Milano si meriterebbe una rinascita sull’acqua", scrive Urbanfile.

E alcuni rendering rendono bene l'idea di questa rinascita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E se i fiumi interrati di Milano fossero riaperti? Ecco la città "sull'acqua"

MilanoToday è in caricamento