Cronaca

E dopo Facebook minacce di violenza: 35enne in manette

Aveva contattato una studentessa di 19 anni via Facebook e dopo una breve corrispondenza telematica i due si erano incontrati in un motel. Poi lui ha iniziato ad inondarla di mail minatorie

L'altra faccia della medaglia, se questa medaglia si chiama Facebook, l'ha vista bene una ragazza di 19 anni, studentessa lodigiana. Sul social network - verso la metà di aprile - era stata contattata da un uomo di 35 anni, di Bologna, che si diceva estremamente interessato al suo profilo.

I due si sono scambiati per qualche settimana messaggi e mail a sfondo principalmente sessuale, finchè non hanno deciso di incontrarsi. Teatro: un motel della provincia dove i due hanno avuto anche rapporti. La ragazza è stata fotografata e filmata in contesti intimi ma ha dato poco peso al materiale che l'uomo aveva raccolto, credendo di vivere solo un'avventura. Al ritorno a Lodi, non aveva infatti dato più spago alle mail dell'uomo e alle sue richieste di contatto.

Ma il 35enne non si è lasciato smontare dall'indifferenza della studentessa e ha iniziato ad inondarla di mail con insulti, parole oscene e minacce di diffondere le sue foto hard. Così la ragazza si è rivolta alla squadra mobile lodigiana che ha organizzato per lei un incontro con il molestatore.


Il malvivente ha preteso un rapporto sessuale contro la sua volontà, minacciandola e ricattandola ancora di spedire le foto, e facendola salire sulla sua auto per portarla in un motel. Ma non ha fatto nemmeno in tempo a salire sulla vettura che è stato arrestato per violenza sessuale dagli agenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E dopo Facebook minacce di violenza: 35enne in manette

MilanoToday è in caricamento