menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le case di via Appennini

Le case di via Appennini

Casa, i comitati: "In via Appennini 300 alloggi vuoti, solo da assegnare"

La denuncia: nel quartiere Gallaratese gli alloggi non sono ancora stati assegnati nonostante siano pressoché pronti

I comitati per il diritto alla casa hanno lanciato la campagna "#chiaviinmano", per sostenere il passaggio da casa a casa per chi è sotto sfratto per morosità incolpevole. Emblematica la storia di Hakima, con a carico la madre e un figlio piccolo: sfrattata, da mesi il comune le paga l'albergo. Sarebbe assegnataria di un alloggio in "emergenza abitativa": ma non le è stata assegnata una casa. Secondo i comitati, il comune per lei ha già sborsato più di 5 mila euro.

"Sfrattare costa oltre 3 mila euro a cui aggiungere il costo degli alberghi: scelte economiche assurde, un insulto a chi soffre la crisi", denunciano i comitati ricordando che 8.840 alloggi a edilizia residenziale pubblica sono vuoti, ma anch'essi costano perché d'inverno i riscaldamenti sono accesi.

I comitati hanno individuato gli edifici di via Appennini denominati "Milano Abitare 2": sette edifici per un totale di 300 alloggi che avrebbero dovuto essere consegnati nel 2012. Secondo i comitati, "si tratta di alloggi perfetti, con tanto di impianti pronti, ma senza nomi sul citofono".

Il comune di Milano ha replicato che gli alloggi verranno assegnati presto e che i lavori hanno subìto uno stop dovuto a una parziale modifica del progetto, per inserire anche un asilo nido.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento