menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Milano, Capodanno 2021: perde due dita con un petardo

È successo nella notte tra giovedì e venerdì 1° gennaio. Sul posto il 118

Qualche piccolo intervento, uno solo grave. La fine del 2020 ha fatto segnare un minimo storico di feriti dovuti ai botti, complice anche le strette volute dal governo per limitare i contagi da coronavirus. Secondo quanto appreso da *MilanoToday*  il 118 ha svolto la metà degli interventi rispetto a un normale capodanno.

Il fatto più grave è avvenuto intorno alle 19 a San Giuliano Milanese dove un 54enne che stava armeggiando con alcuni botti si è procurato l’amputazione di due dita (anulare e mignolo della mano destra) e una ferita penetrante all’addome. L’uomo, soccorso dai sanitari, è stato trasportato con la massima urgenza al pronto soccorso del Niguarda, le sue condizioni sono gravi.

Intorno alla mezzanotte, invece, un 20enne si è ferito con un petardo in via Carnevali a Milano. Un’ambulanza del 118 è intervenuta in codice giallo ma il giovane, fortunatamente, non ha riportato gravi ferite e ha rifiutato di essere accompagnato in ospedale.

I vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, invece, hanno eseguito una trentina di interventi per incendi di rifiuti, molti dei quali innescati da petardi e fuochi d’artificio. Gli agenti della questura, invece, hanno denunciato alcune persone sorprese a sparare in strada con pistole scacciacani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento