menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

"Vi state assembrando" e minaccia i vicini con un martello, poi ferisce i carabinieri: arrestato

L'episodio è avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Corsico

Ha minacciato i suoi vicini di casa con un martello, sostenendo che fossero assembrati. Poi all'arrivo del carabinieri li ha insultati e aggrediti, venendo fermato e infine arrestato. È accaduto nella notte tra sabato 9 e domenica 10 maggio a Corsico, in via Copernico.

Quando i militari della stazione locale sono arrivati sul posto, l'uomo - un italiano di 40 anni pregiudicato - stava brandendo contro i residenti un martello e intanto affermando che non dovevano formare assembramenti. I carabinieri gli hanno chiesto un documento e lui, per tutta risposta, ha iniziato a urlargli contro, insultarli e infine aggredirli.

Dopo una breve colluttazione il 40enne è stato bloccato. Due dei militari aggrediti hanno ricevuto cure mediche all'ospedale San Carlo di Milano, dove gli è stata assegnata una prognosi di 10 e 7 giorni. Anche il pregiudicato, prima di essere tratto in arresto, è stato visitato nello stesso nosocomio e poi dimesso con 5 giorni di prognosi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento