rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Metrò giallo ancora nell’acqua, linea bloccata tra Sondrio e Zara

Ieri mattina è stata riaperta la fermata Centrale della MM3, mentre restano chiuse altre stazioni della linea, inagibili per l'acqua. Ci vorranno settimane per ripristinare la viabilità

Dopo l'esondazione del Seveso che ha messo ko per diversi giorni la linea 3 della metropolitana, ieri mattina alle 6 è stata riaperta la fermata Centrale. Ma il ripristino di tutta la linea è ancora impossibile, sommersa com'è in alcuni punti della città, sotto metri d'acqua. Anche otto. Chiuso dunque a oltranza il tratto tra Sondrio e Zara, con gravi disagi per il traffico pendolare.


I vigili del fuoco, con le idrovore, aspirano l'acqua: si parla di 40mila litri ogni ora, ma per svuotare del tutto le gallerie - fra i 2 e gli 8 metri la profondità dell'allagamento - ci vorranno davvero settimane. Qualcuno ipotizza anche due mesi. Nei prossimi giorni si potranno valutare i danni alle strutture, in questo ammollo forzato alle quali sono state costrette: strutture portanti, infrastrutture metro-tranviarie e sistemi tecnologici. In questa fase è impossibile fare una stima dei danni provocati dall'esondazione del Seveso", riferisce Alberto Zorzan, responsabile di Atm per l'emergenza.


Quindi, per Atm, fare adesso una stima precisa dei lavori per rimettere in funzione la metro è impossibile. L'azienda trasporti Milano si mantiene sul vago, pensando soprattutto a come risolvere i problemi imminenti: aspirazione di acqua, fango e detriti dalle gallerie e la gestione del traffico pendolare.

 

GLI AGGIORNAMENTI

23 settembre ore 11.40 – Tutta l’acqua è stata aspirata. Sembra che dalle stazioni Zara, Maciachini e Sondrio della metro gialla i vigili del fuoco abbiamo già aspirato tutta l’acqua. Si parla di 150mila metri cubi di acqua aspirata dalle idrovore in un centinaio di ore. Restano comunque detriti e fango. Adesso si può iniziare a fare la stima dei danni.


LA SITUAZIONE AL MOMENTO - Il servizio sulla MM3 è regolare fra San Donato e Centrale. Chiuse le stazioni Sondrio, Zara e Maciachini. Tra le stazioni Centrale e Maciachini (che non ha subito danni) il servizio è garantito da un collegamento con bus, mentre la linea tram 4 è stata potenziata e tutte le corse prolungate fino a Cairoli M1. I bus navetta che fanno servizio sostitutivo sono una cinquantina, insieme ad altrettanti addetti che presidiano le fermate del metrò per assistere i pendolari.


* La linea tranviaria 5 è interrotta nella tratta Lunigiana-Parco Nord ed effettua servizio tra quartiere Ortica e viale Lunigiana. Nella tratta interrotta attivo il collegamento bus tra Ospedale Maggiore e Centrale FS


* La linea tranviaria 7 è interrotta nella tratta Fulvio Testi/Ca' Granda-Farini/Bassi e modifica il percorso: in direzione piazzale Cacciatori delle Alpi la linea devia da viale Ca' Granda, prosegue in piazzale Maciachini, via Farini per poi riprendere il regolare percorso; in direzione Precotto percorso inverso. Nella tratta interrotta attivo il collegamento bus tra viale Fulvio Testi/viale Ca' Granda e Centrale FS (transita da piazzale Lagosta). Un secondo collegamento bus è attivo tra piazzale Lagosta e via Farini/piazzale Baiamonti


* La linea tranviaria 31 è interrotta nella tratta Fulvio Testi/Ca' Granda-Lagosta ed effettua servizio tra Cinisello e Ospedale Maggiore. Nella tratta interrotta attivo il collegamento bus tra viale Fulvio Testi/viale Ca' Granda e piazzale Lagosta. Tutte le corse del collegamento bus prolungano da piazzale Lagosta a Centrale FS.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metrò giallo ancora nell’acqua, linea bloccata tra Sondrio e Zara

MilanoToday è in caricamento