Cronaca

Arrestato latitante, ricercato in 192 paesi per omicidio e violenza sessuale

Si “nascondeva” in città, facendo il portiere in un condominio signorile, facendo uso di una falsa identità. Ma i carabinieri della Compagnia Duomo, con la collaborazione dell'Interpol, lo hanno arrestato: si tratta di un latitante bulgaro, considerato pericoloso e ricercato in 192 paesi. Gli aggiornamenti

Da cinque anni a Milano sotto falsa identità. Faceva il portiere in uno stabile signorile della città, non rivelato dagli inquirenti, ma la sua latitanza è finita. E' stato arrestato, infatti, dai carabinieri della Compagnia Duomo che hanno lavorato insieme all'Interpol.

Si tratta di un latitante bulgaro, considerato pericoloso, nei confronti del quale spicca un mandato di cattura internazionale. É ricercato in 192 paesi del mondo. Dal 2002, la polizia spagnola lo sta cercando perchè ritenuto responsabile di omicidio e violenza sessuale. Le manette ai polsi dell'uomo sono scattate alle prime ore dell’alba di ieri, proprio mentre il sospetto omicida stava per intraprendere il servizio di portiere.  
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato latitante, ricercato in 192 paesi per omicidio e violenza sessuale

MilanoToday è in caricamento