rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Ipovedente cade dal bus, l'avvocato: chiesto il risarcimento

Comune e azienda trasporti citati in giudizio per la rovinosa caduta di un cittadino ipovedente: scendendo dal bus, l'uomo era caduto riportando fratture multiple

“Un utente ipovedente dovrebbe essere sempre tutelato, anche sui mezzi pubblici”. E' l'assunto dal quale parte l'avvocato Rosario Alberghina, legale di un cittadino ipovedente, che ha citato in giudizio il Comune di Milano e l'Atm, l'azienda di trasporti municipalizzati.

L'assistito, scendendo dal bus senza l'adeguata assistenza, era caduto provocandosi diverse fratture. L'accusa cita il guidatore del mezzo, colpevole di essersi fermato in un punto privo di una banchina sopraelevata e con un fondo stradale instabile. Da qui la richiesta di risarcimento dei danni "morali, materiali ed esistenziali nella misura che il tribunale riterrà equa".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ipovedente cade dal bus, l'avvocato: chiesto il risarcimento

MilanoToday è in caricamento