rotate-mobile
Cronaca Peschiera Borromeo

Droga nei deodoranti: sequestrata anche un'azienda a Peschiera Borromeo

L'operazione ha interessato 15 regioni italiane, tra cui la Lombardia. Sette le ordinaze di custodia cautelare eseguite e 122 perquisizioni

Una maxi operazione dei carabinieri del Nas contro le smart drug, le cosiddette droghe furbe, è stata eseguita questa mattina in 15 regioni italiane.  Sono 122 le perquisizioni eseguite e 7 le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Milano.

L'operazione ha portato anche al sequestro di un laboratorio di produzione clandestina di sostanze psicotrope di sintesi di Peschiera Borromeo, di 3 tonnellate di erbe, di 20 mila deodoranti per ambienti contenenti cannabinoidi sintetici, 30 kg di allucinogeno e di 100 chili di cannabis.

L'inchiesta ad opera della Procura della repubblica di Napoli era partita per accertare le cause di ricovero in gravi condizioni presso un ospedale partenopeo di un giovane napoletano, che aveva assunto una sostanza tossica contenuta all'interno di un profumatore per l'ambiente.


Le cosiddette smart drugs, infatti erano celate all'interno di prodotti indicati come 'profumatori di ambienti' variamente denominati (spice center, bonzai, cream) spacciati in Italia sia tramite Internet che attraverso una capillare rete di negozi tipo smart shop.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nei deodoranti: sequestrata anche un'azienda a Peschiera Borromeo

MilanoToday è in caricamento