Finanzieri nella banda dei rapinatori: chiedono di patteggiare

Il modus operandi era sempre lo stesso: una volta individuata la vittima un gruppo di 4-5 persone si presentava a casa di giorno con armi vere e false pettorine della Guardia di finanza dicendo di dover fare un controllo fiscale. Con tono intimidatorio, si facevano consegnare preziosi e denaro

Finanzieri

Due finanzieri hanno chiesto di patteggiare pene di 4 anni e mezzo e 4 anni e 10 mesi di reclusione.

I due imputati, Sandro C. e Antonio M., all'epoca in servizio alla stazione di Como e ora agli arresti domiciliari, attraverso i loro difensori hanno infatti raggiunto l'accordo per il patteggiamento con il pm di Milano Angelo Renna, sul quale si esprimera' il gup nelle prossime udienze. Sono accusati di aver fatto parte di una banda di rapinatori "attiva" nel Milanese.

Ha chiesto il patteggiamento anche un altro presunto componente della banda. Mentre il pm ha chiesto condanne da 4 fino a 9 anni di carcere per altre 7 persone processate con rito abbreviato, che consente lo sconto di un terzo della pena in caso di condanna.

L'indagine e' partita nel marzo 2014 dopo i furti avvenuti negli appartamenti di due sorelle a Milano, in via Tolentino e in via Monti. Il bottino in quell'occasione e' stato di 200 mila euro. Grazie a un'impronta trovata in casa, nei mesi successivi e' stato arrestato un membro della banda che ha permesso di identificare gli altri componenti.

Il modus operandi era sempre lo stesso: una volta individuata la vittima un gruppo di 4-5 persone si presentava a casa di giorno con armi vere e false pettorine della Guardia di finanza dicendo di dover fare un controllo fiscale. Con tono intimidatorio, si facevano consegnare preziosi e denaro con la scusa di un sequestro e andavano via. I due appuntati della Gdf e altri presunti componenti della banda lo scorso 10 settembre erano stati raggiunti da un'altra ordinanza di custodia cautelare per altre rapine avvenute in provincia di Brescia. Il processo con al centro due rapine e due tentate rapine nel Milanese e' stato rinviato al prossimo 22 ottobre, per gli interventi delle difese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

Torna su
MilanoToday è in caricamento