Ai domiciliari dalla datrice di lavoro la colf che tentò di uccidere il marito

La donna ferì il consorte al termine di una furiosa lite scaturita, sembra, da lui

Immagine di Repertorio

Andrà ai domiciliari a casa della datrice di lavoro la donna che, il 7 novembre, durante una colluttazione ha accoltellato il marito al termine dell'ennesima lite davanti alla loro figlia di 15 anni. Lo ha stabilito il gip Sofia Fioretta, con il parere favorevole del pm che segue il caso, Mauro Clerici. I fatti sono avvenuti la sera del 7 novembre nell'appartamento di famiglia in via Montecassino, zona Ponte Lambro, periferia est di Milano. 

La moglie aveva accoltellato il marito al termine dell'ennesima lite, davanti alla figlia di 15 anni.. I vicini di casa avevano sentito spesso i due litigare. Secondo il racconto della donna e della ragazza, quella sera lui aveva bevuto troppo, come spesso accadeva, e proprio su questo argomento era scoppiato il litigio. La donna aveva chiesto conto al marito dei soldi spesi per l'alcol e lui, di rimando, aveva dato in escandescenza afferrando un coltello da cucina. Ne era nata una colluttazione durante la quale la donna aveva ferito il marito.

L'uomo era stato trasportato d'urgenza al San Raffaele dai soccorritori del 118 (chiamati dalla ragazza), mentre la moglie era stata arrestata e aveva confessato il gesto. 

Ora si è posto il problema di dove far scontare i domiciliari alla donna. Che in quell'appartamento non può più tornare. Il suo capo d'accusa è tentato omicidio con dolo d'impeto, ma per una serie di ragioni è stato valutato che i domiciliari fossero una misura adeguata in via cautelare. La donna lavora come collaboratrice familiare presso una signora di Milano che si è resa disponibile ad ospitarla per scontare appunto i domiciliari. Il pm si è detto d'accordo e il gip ha accolto questa soluzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così, adesso, non solo la donna ma anche la figlia 15enne e l'anziana madre si trasferiranno dalla datrice di lavoro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento