menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia ha arrestato l'uomo

La polizia ha arrestato l'uomo

Pesta e umilia la fidanzata per sette anni: viene arrestato

Per sette anni ha subito minacce, insulti e pestaggi senza denunciare il compagno, poi finalmente l'ha lasciato, è tornata dalla sua famiglia e ha trovato il coraggio di recarsi in un commissariato

Per sette anni ha subito minacce, insulti e pestaggi senza denunciare il compagno, poi finalmente l'ha lasciato, è tornata dalla sua famiglia e ha trovato il coraggio di recarsi in un commissariato a raccontare la brutta storia che venerdì 4 ottobre ha aperto le porte di San Vittore per il suo ex, il trentaseienne Thomas G., arrestato per maltrattamenti in famiglia, minacce e atti persecutori dagli agenti del commissariato Garibaldi Venezia.

La storia tra i due era iniziata nel 1998 e presto erano andati a convivere, ma dal 2006 lui aveva iniziato ad avere scatti di ira tanto improvvisi quanto violenti, anche per l'effetto di alcool e droghe. Nel 2006 la prima visita di lei al pronto soccorso, con le ferite provocate da un coccio di bottiglia che le causano un danno permanente.

Negli anni, come dimostrano i lividi mostrati agli agenti, gli episodi si susseguono sempre più frequenti, insieme alle minacce e agli insulti, che mirano a denigrare la trentenne, ormai ridotta in uno stato di sudditanza psicologica.

Poi, il 13 agosto scorso, l'episodio che la spinge alla denuncia: il suo ormai ex la raggiunge a casa di amici, la preleva praticamente di forza e la porta nel loro vecchio appartamento, dove le racconta di aver appena accoltellato un uomo e le ordina di stare di vedetta alla finestra. Poi le lancia addosso una lattina di birra piena, la insulta e la aggredisce con un coltello ferendola a un braccio.

Umiliata e offesa, lei decide di non subire più e il 30 settembre lo va a denunciare, segnalando agli agenti anche altri episodi in cui l'ex ha aggredito amici ed estranei accusandoli di averla guardata.

Episodi documentati dalle denunce accumulate in questura ai suoi danni: a gennaio Giudici aveva aggredito un cliente di un supermercato che l'aveva urtato con il carrello, il 12 agosto aveva rincorso un uomo che faceva jogging e gli aveva rotto gli occhiali, il 29 settembre aveva derubato e aggredito con una coltellata un passante presso un chiosco notturno, mentre il 29 agosto dopo un litigio aveva accoltellato un amico, poi dimesso dal Fatebenefratelli con una prognosi di 10 giorni.

Oltre alle denunce per lesioni e minacce, nel curriculum criminale di G. anche precedenti per rissa, danneggiamento, violenza e minacce a pubblico ufficiale e tentata estorsione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento