Cultura

Palazzo Pirelli, c'è Tiziano in mostra fino al 21 marzo

Dal 18 febbraio al 21 marzo prossimo, all'Artbox di Palazzo Pirelli verrà esposto il Ritratto di Giulio Romano di Tiziano Vecellio. Un'opera mantovana del 1536 che, in quasi cinquecento anni ha subito varie peripezie e ha girato le collezioni di mezzo mondo. L'esposizione fa parte dell'iniziativa “La Regione dà luce all'arte”

Tiziano all'Artbox di Palazzo Pirelli. Dal 18 febbraio fino al 21 marzo prossimo, Il Ritratto di Giulio Romano di Tiziano Vecellio sarà esposto all'interno dell'iniziativa “La Regione dà luce all'arte”. L'olio su tela di proprietà della Regione Lombardia e della Provincia di Mantova, attualmente in deposito presso il Museo Civico di Palazzo Te di Mantova, prenderà il posto del San Benedetto di Antonello da Messina. Uno spazio espositivo “esclusivo”, quello dell'Artbox, che mette il visitatore a tu per tu con l'opera d'arte.
  L'opera sarà esposta dal 18 febbraio al 21 marzo 2010  

E questa opera d'arte, di cose ne ha da raccontare. A partire dalle peripezie subite in quasi cinquecento anni di storia. Dipinto da Tiziano alla corte di Mantova nel 1536, Il Ritratto di Giulio Romano, finì prima nella collezione dei Gonzaga e poi apparve nelle liste predisposte dal mercante tedesco Daniel Nijs per Carlo I d'Inghilterra tra 1626 e 1627. Verso la fine del Settecento Il Ritratto venne segnalato a Rossie Priory, in Irlanda, tra i beni artistici di George, settimo Lord Kinnaird. Messi all'asta i beni del Lord, il Tiziano venne ingurgitato da un circuito mercantile che attingeva alle raccolte della famiglia filippina Marcos.

Solo in seguito alla sua catastrofe politica, l'intervento congiunto della Provincia di Mantova, della Regione Lombardia e della Fondazione Cariplo ha consentito il rientro in Italia del capolavoro.

Adesso Il Ritratto di Giulio Romano si godrà l'ammirazione del pubblico all'Artbox, insieme ad altri 22  capolavori dell'arte rinascimentale e barocca provenienti dal patrimonio degli ospedali lombardi (Giovanni Cariani, Moretto da Brescia, Romanino, Giovanni Battista Moroni, Camillo Procaccini, Fra' Galgario tra gli altri).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Pirelli, c'è Tiziano in mostra fino al 21 marzo

MilanoToday è in caricamento