menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pierfrancesco Majorino

Pierfrancesco Majorino

1.200 euro per gli adulti in difficoltà: tutte le informazioni

Tutto sul nuovo "Patto di riscatto sociale"

I disoccupati con grave disagio economico potranno accedere al programma di sostegno al reddito avviato dal comune di Milano. Il piano è denominato "Patti di riscatto sociale". L'assessorato al welfare ha investito 2 milioni e 400 mila euro. Il patto consiste nel ricevere 1.200 euro in cambio di un impegno per sé e per la comunità.

Possono accedere ai patti le persone senza lavoro e in una situazione economica grave. Lo stanziamento consentirà di aiutare 2.041 persone, che riceveranno 400 euro alla sottoscrizione del patto e 800 euro dopo sei mesi con la verifica del percorso effettuato.

Il beneficiario verrà seguito dai servizi sociali e parteciperà a un programma di reinserimento lavorativo con borsa lavoro, formazione, laboratorio occupazionale e, se vorrà, anche attività di volontariato nel proprio quartiere.

"Il patto di riscatto serve a impegnare la persona in un percorso di reinserimento, quindi non offriamo soltanto un sussidio", ha commentato l'assessore al welfare Pierfrancesco Majorino ricordando i cento milioni di euro investiti nel complesso sulla lotta alla povertà, a fronte di una domanda triplicata in due anni.

Majorino chiede anche al governo di sbloccare i 2 milioni e 600 mila euro inutilizzati della "social card", a causa "dei criteri troppo restrittivi imposti dall'Inps".

REQUISITI - I beneficiari saranno inseriti in una graduatoria. Dovranno avere un'età compresa tra 18 e 65 anni ed essere residenti a Milano da almeno un anno. Inoltre non potranno avere recentemente ricevuto sostegni economici come il fondo anticrisi del 2012. Dovranno presentare il modello Isee, che dovrà essere inferiore a 6 mila euro. Inoltre non dovranno avere inadempienze economiche reiterate verso il comune e non dovranno risultare occupanti di un alloggio popolare senza titolo.

PRECEDENZA - Verrà riservata precedenza a famiglie con più figli minori e a singoli in difficoltà.

SCADENZA - Il bando sarà aperto dal 13 ottobre al 12 dicembre. I moduli sono disponibili sul sito internet del comune e nelle 78 sedi cittadine dei servizi sociali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento