rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Lapo Elkann lascia Garage Italia Customs: "Disaccordi coi nuovi soci"

Le dimissioni con effetto immediato dal consiglio d'amministrazione

Lapo Elkann, fresco di nozze in Portogallo, ha fatto sapere di avere lasciato Garage Italia Customs Srl, dimettendosi da amministratore e prsidente del consiglio di amministrazione. Lui stesso, su Twitter, ha aggiunto che la motivazione va ricercata in un "disaccordo con i nuovi soci", la società lussemburghese Fbnk Finance Sarl. Elkann resta socio della società svizzera Youngtimers Asset Company Ag, la controllante di Garage Italia che ha ceduto quest'estate il 30% ai lussemburghesi, con opzione di vendita del restante 70%. Tuttavia Elkann non abbandona l'ex benzinaio di piazzale Accursio in cui ha sede il locale lanciato nel 2017 con Carlo Cracco. 

Secondo alcune fonti, le ragioni di disaccordo tra Elkann e i nuovi soci lussemburghesi risiederebbero nell'elettrificazione delle auto (sui cui Elkann puntava) e nella creazione di valore a breve (come vorrebbero i nuovi soci) oppure a lungo termine.

Video: inaugurazione di Garage Italia

Risale all'autunno del 2017 l'apertura di Garage Italia in piazzale Accursio: l'ex stazione di servizio 'simbolo' dell'Italia motorizzata diventa un cocktail bar al piano terra e un ristorante di lusso al primo piano grazie alla partnership tra Lapo Elkann e Carlo Cracco. Nel 2019 il divorzio consensuale a causa dei nuovi impegni di Cracco, con l'apertura del nuovo locale in Galleria Vittorio Emanuele e la realizzazione di un bistrot in via Victor Hugo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lapo Elkann lascia Garage Italia Customs: "Disaccordi coi nuovi soci"

MilanoToday è in caricamento