menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Babbi Natale di corsa per sostenere la ricerca scientifica contro i tumori pediatrici

Il 19 e 20 dicembre si cammina e si corre ovunque con la decima edizione della "Babbo Running"

Correre per fare de bene: il 19 e 20 dicembre arriva un’edizione straordinaria per il 10° anno della Babbo Running. Tutti i partecipanti potranno camminare o correre ovunque con il vestito da Babbo Natale per sostenere la ricerca di Fondazione Umberto Veronesi.

Quest’anno Babbo Running si svolgerà sabato 19 e domenica 20 dicembre, contemporaneamente in tutta Italia. "Lontani, in perfetta sicurezza" scrivono gli organizzatori "ma uniti per sostenere Gold for kids, l’impegno di Fondazione Umberto Veronesi contro i tumori pediatrici". Non verrà posto nessun limite territoriale, in quanto si potrà camminare o correre dove e con chi vorrai, nel rispetto delle normative anti Covid.

Il percorso

Il percorso e la distanza, quest’anno, saranno a libera scelta: al mare, in montagna, in città, in casa, sul tapis roulant. L’importante è camminare o correre per sostenere la ricerca contro i tumori pediatrici.

Gold For Kids

Fondazione Umberto Veronesi è nata nel 2003 su iniziativa del Professor Umberto Veronesi con lo scopo di sostenere la ricerca medico scientifica d’eccellenza, attraverso l’erogazione di borse di ricerca per medici e ricercatori, e di promuovere la corretta divulgazione scientifica, affinché i risultati e le scoperte della scienza diventino patrimonio di tutti.

Gold for kids è il progetto di Fondazione Umberto Veronesi dedicato alla lotta ai tumori pediatrici. Nasce nel 2014 con due grandi obiettivi: finanziare il lavoro quotidiano dei migliori ricercatori che dedicano la loro vita allo studio di queste patologie e finanziare l’apertura e la gestione di protocolli di cura, garantendo ai piccoli e giovani pazienti accesso immediato alle terapie migliori per ogni forma di tumore, conformi ai più elevati standard internazionali.

Ad oggi, con i fondi raccolti è stato finanziato il lavoro di 102 ricercatori che lavorano nei migliori Istituti di ricerca in Italia e finanziato l’apertura di 9 protocolli di cura e 3 studi osservazionali.

Ogni anno in Italia si ammalano 1.400 bambini e 800 adolescenti, ma il lavoro di medici e ricercatori ha permesso, negli ultimi quarant’anni, di aumentare sensibilmente le guarigioni, arrivando anche al 90% per alcune forme di leucemia. Per questo è vitale finanziare la ricerca scientifica.

Maggiori informazioni sul sito dedicato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento