Giovedì, 5 Agosto 2021
Sport

Morto Felice Riva: fu presidente del Milan negli anni Sessanta

Numero uno del club rossonero dal 1963 al 1965, poi il fallimento della sua azienda e il trasferimento all'estero

Felice Riva

E' morto Felice Riva: fu il presidente del Milan dal 1963 al 1965. Acquistò il club rossonero da Andrea Rizzoli e lo rivendette alla famiglia Carraro. Gli affari del suo Cotonificio Valesusa non andavano più molto bene e di lì a poco Riva dovette vdere l'azienda dichiarata fallita, con 8 mila persone senza lavoro e l'accusa di bancarotta fraudolenta.

Nel 1969 Riva andò a vivere all'estero, tra la Francia, la Grecia e il Libano. Rino Gaetano alludeva a lui quando cantava "chi parte per Beirut e ha in tasca un miliardo" nella sua celebre "Il cielo è sempre più blu". Nel 1982, quando però in Medio Oriente - e in Libano in particolare - l'aria cambia e la situazione si fa pericolosa, il rientro in Italia.

Ricoverato in ospedale a Lido di Camaiore (Lucca), Riva è morto a 82 anni: era nato a Legnano nel 1935. Il Milan lo ha ricordato con un comunicato nel quale si ricorda il triennio di presidenza subito dopo la prima vittoria (a Wembley) di Coppa dei Campioni per una squadra italiana (1963, contro il Benfica). "La memoria storica rossonera non dimentica l'ex presidente del club e tutti i rossoneri si stringono al dolore della famiglia nel momento della sua scomparsa", si legge nella nota di via Aldo Rossi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Felice Riva: fu presidente del Milan negli anni Sessanta

MilanoToday è in caricamento