rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport

Fiorentina-Milan 2-1 | Inzaghi e il Diavolo sempre più all'inferno

Il Milan va in vantaggio con Destro e gioca una partita discreta. Ma alla Fiorentina bastano sei minuti per ribaltare il risultato e vincere

Ancora una delusione nel finale. Ancora una mazzata a pochi minuti dalla fine. Non cambia la stagione dei rossoneri e non cambia il Milan stesso, ancora prigioniero dei suoi errori e della ormai evidente paura di vincere. Giocano anche bene i ragazzi di Inzaghi, che però si fanno raggiungere e superare nel finale da una Fiorentina apparsa stanca e, forse, più concentrata sulla partita di giovedì di Europa League. 

Il primo brivido del match, però, lo regala proprio la Fiorentina. Tutto merito di un ispiratissimo Josip Ilicic, che parte da destra, si accentra e lascia partire un mancino a giro di sinistro, che finisce di poco al lato. L'euforia della Viola, però, dura poco. Il Milan si sistema in campo, prende metri e sulle fasce fa quello che vuole. Proprio dall'esterno, all'11', parte Antonelli: il laterale combina con Van Ginkel e serve Honda, ma il tiro del giapponese è chiuso bene da Neto in angolo. Tre minuti dopo, invece, è Rosi a chiudere il tiro di Menez, lanciato in corsa solitaria verso la porta.

Passato lo spavento, si rivede la Fiorentina. E sono proprio i padroni di casa a mettere a referto l'occasione più nitida. Minuto 29, Ilicic mette al centro una punizione dalla sinistra, Basanta fa la voce grossa in area e colpisce di testa verso la porta: è la traversa a salvare Diego Lopez e tutto il Milan. 

Nel secondo tempo la Fiorentina riprende da dove aveva lasciato il primo. E al nono ci vuole un bell'intervento di Diego Lopez per dire no a Joaquin, liberato al limite dell'area da calcio d'angolo. Ma passa un minuto e il Milan va in vantaggio. A metterla dentro è Mattia Destro, sempre più in versione Pippo Inzaghi. Kurtic perde malamente palla a centrocampo, i rossoneri ripartono e l'attaccante ex Roma è abilissimo a mettere il piede su un tiro di Bonaventura e a bucare Neto per l'1-0 dei suoi. 

La Fiorentina prova a reagire ma Diego Lopez non corre nessun rischio. Almeno fino al 39', quando Gonzalo Rodriguez stacca di testa sull'assist di Joaquin e spinge in rete il gol dell'1-1. A un minuto dal triplice fischio ecco la doccia fredda. Cross di Pasqual in mezzo all'area e Joaquin che di testa la mette dentro, ribaltando il risultato. E condannando Inzaghi a un'altro notte di ansia e paura per il futuro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina-Milan 2-1 | Inzaghi e il Diavolo sempre più all'inferno

MilanoToday è in caricamento