rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Sport

Intrigo internazionale: Leonardo al Milano, Ancelotti al Chelsea e Kakà?

Milano, Londra, Madrid. Sembrerebbe un intrigo internazionale e forse lo è. I primi due nodi sono stati sciolti: a Milano conferenza stampa ufficiale del nuovo allenatore Leonardo, a Londra annuncio di un triennale per Carlo Ancelotti sulla panchina del Chelsea. A Madrid sale di nuovo al comando Florentino Perez alla presidenza del Real e si annunciano ripercussioni su tutto il mercato internazionale

Partiamo dall’inizio. Come annunciato dopo l’ultima partita di campionato, Leonardo è il nuovo allenatore del Milan. E pazienza se sia dal diretto interessato, sia da via Turati, erano arrivate per tutta la stagione smentite su smentite. Funziona così. Si è definito un gestore, il brasiliano: dovrà gestire un gruppo di campioni, qualcuno forse un po’ logoro ma ne arriveranno altri. Galliani in conferenza stampa scomoda un esempio illustre e impegnativo, quel Fabio Capello che divenne allenatore con molto scetticismo dei media. Leonardo ci sta, non si nasconde: in due anni proverà a meritarsi la riconferma. Avrà un compito arduo: far dimenticare le tante, tantissime vittorie del predecessore Carlo.

Ancelotti, intanto, appare già in un video sul sito ufficiale del Chelsea. Poche parole in un inglese scolastico ma dignitoso. Anche lui, incredibile ma vero, dovrà far ricredere i tifosi blues che non sono entusiasti della scelta del patron Abramovich. Il calcio è anche questo. Mancherà a tutti Carlo Ancelotti, uomo pacato e professionista serio e vincente. A lui perdoniamo le piccole bugie di fine anno, quando diceva che non era scritto ancora il suo futuro. Forse sperava davvero ancora in una conferma da via Turati, forse le sirene da Madrid lo han tentato fino all’ultimo.

Capitolo terzo, Madrid. Dalla capitale spagnola arrivano le immagini di un altro discorso ufficiale. Florentino Perez è di nuovo Presidente dei blancos di Madrid e il mercato internazionale avrà degli scossoni inevitabili. Uno degli uomini più ricchi e potenti della Penisola Iberica dovrà e vorrà investire per far tornare le merengues ai fasti di un tempo. Tra lui e Galliani ci sono ottimi rapporti pare: “Perez è un amico, mi ha già detto che proverà a prendere Kakà ma speriamo che il finale sia come sempre quello degli ultimi anni”. Lo sperano tutti i tifosi del Milan, perdere Kakà dopo Maldini e Ancelotti sarebbe davvero troppo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intrigo internazionale: Leonardo al Milano, Ancelotti al Chelsea e Kakà?

MilanoToday è in caricamento