Sport

Milan-Lazio 2-1: Cutrone segna col braccio e fa infuriare Inzaghi, Gattuso gode da tre giornate

Era da marzo 2017 che il Milan non vinceva tre gare consecutive in Serie A. La partita

Gattuso

Il Milan infila la terza - vittoria (2-1) consecutiva - e dimostra di aver svoltato. La stagione sta cambiando in meglio, la squadra sta risalendo in classifica e nel 2018 ha conquistato 9 punti su 9 in campionato. Dopo Crotone e Cagliari, quello contro la Lazio era l'esame più difficile, ma i rossoneri vanno promossi a pieni voti dopo la serata di San Siro (più di 50.000 gli spettatori). Un avvio feroce, concentrato, 2 gol bellissimi nel primo tempo - l'1-0 è di bomber Cutrone, il 2-1 di Bonaventura - e una prova di forza e unione di tutto il gruppo guidato da Rino Gattuso, che ha battuto un avversario di alto livello. I biancocelesti sono stati limitati e poi colpiti, anche subiti nella ripresa quando è subentrata la stanchezza ma Donnarumma è stato decisivo. Al termine della 22° giornata di Serie A il Diavolo mantiene il settimo posto, accorciando sulla zona Champions. 

LA CRONACA

Come terzino sinistro, al posto dello squalificato Rodriguez, gioca Antonelli, alla prima da titolare in questa Serie A. Milan che parte convinto. Al 15' arriva il gol, meritato, grazie alla punizione perfetta di Calhanoglu e soprattutto alla deviazione (forse con il braccio) vincente in mischia di Patrick Cutrone. Dura poco, però, il vantaggio rossonero: al 20' Marusic, pescato in area, la piazza all'angolino e batte Donnarumma per l'1-1. Al 32' Luis Alberto, a giro, scheggia la traversa, al 41' Strakosha respinge ancora su Calha. Il Diavolo è vivo, ha personalità, e al 44' torna avanti dopo un'altra grande azione: cross al bacio di Calabria e incornata in corsa di Bonaventura. Al 61' Milinkovic-Savic mette i brividi con un colpo di testa alto di poco. Ancora il serbo pericoloso al 65' e al 68', ma Donnarumma si supera nelle parate e salva il risultato. Nel finale il Milan soffre, rischia (Lulic fallisce il pareggio), ma resiste portando a casa il bottino pieno.

Era da marzo 2017 che il Milan non vinceva tre gare consecutive in Serie A.

IL TABELLINO

MILAN-LAZIO 2-1

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Antonelli (26'st Abate); Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso (36'st Borini), Cutrone (26'st André Silva), Calhanoglu. A disposizione: A. Donnarumma, Gabriel, Musacchio, Paletta, Zapata; Locatelli, Montolivo; Kalinic. Allenatore: Gennaro Gattuso.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu (29'st Luiz Felipe); Marusic (38'st Nani), Parolo, Leiva (7'st Felipe Anderson), Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto, Caicedo. A disposizione: Guerrieri, Vargic; Basta, Caceres, Lukaku, Patric, Wallace; Jordao, Murgia. Allenatore: Simone Inzaghi.

ARBITRO: Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia.
GOL: 15' Cutrone (M), 20' Marusic (L), 44' Bonaventura (M), .
AMMONITI: 25' Radu (L), 28' Marusic (L), 41' Milinkovic-Savic (L), 6'st Lulic (L), 20'st Antonelli (M), 40'st Bastos (L), 41'st Abate (M), 45'st Parolo (L).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan-Lazio 2-1: Cutrone segna col braccio e fa infuriare Inzaghi, Gattuso gode da tre giornate

MilanoToday è in caricamento