Sport

Milano seconda dietro Siena, dopo la vittoria di Cremona

Milano suona la settima, batte Cremona 80 a 72 e conquista il secondo posto (in coabitazione con Caserta) dietro la capolista Siena. Gli uomini di Bucchi vincono con autorità

Milano suona la settima, batte Cremona 80 a 72 e conquista il secondo posto (in coabitazione con Caserta) dietro la capolista Siena. Gli uomini di Bucchi vincono con autorità, sfruttando un periodo positivo: con questa vittoria sale a sette la striscia positiva dei meneghini.

Bucchi schiera il quintetto Finley, Mordente, Maciulis, Mancinelli e Rocca e i primi minuti sono di dominio Mancinelli; dall’altra parte Rowland non è da meno ma il primo strappo per i padroni di casa arriva grazie a Finley e Mordente con il primo quarto che si chiude sul + 7. Nel secondo quarto, invece, Petravicius si prende tutta la scena, segna tutti i suoi punti e porta Milano al riposo sul 40 a 26.

Dagli spogliatoi esce un Forbes scatenato ma l’Armani riesce a rispondere colpèo su colpo. Il terzo quarto si chiude in equilibrio, con il vantaggio invariato. L’Olimpia controlla anche l’ultima frazione di gara, Cremona cerca la rimonta miracolo con Forbes e Brown ma Mordente e Hall mettono il risultato in ghiaccio. Finisce 80 a 72 con il Palalido in festa e con Bucchi soddisfatto:
“L’obiettivo era cercare di limitare il loro gioco offensivo e ci siamo riusciti. Nel secondo tempo ci siamo un po’ rilassati ma va bene così, due punti molto importanti. Una striscia positiva che ci dà molta fiducia, stiamo sviluppando anche un gioco piacevole”.

AJ MILANO-VANOLI CREMONA 80-72
(19-12, 40-26, 61-47)

Armani: Mancinelli 10, Hall 7, Maciulis 6, Mordente 14, Finley 12, Bulleri 2, Rocca 12, Petravicius 12, Viggiano 5, Cacace. All: Bucchi.

Vanoli: Rowland 13, Brown 17, Bona ne, Conti ne, Valenti ne, Formenti, Bell 14, Cusin, Aguiar 7, Piazza 1, Sklavos 3, Forbes 17. All.: Cioppi.

Arbitri: Chiari, Lo Guzzo, Quacci.

Note - Tiri liberi: Armani 13/16, Vanoli 12/15; tiri da tre punti: Armani 5/19, Vanoli 8/26 ; rimbalzi: Armani 35, Vanoli 34; uscito per cinque falli: Sklavos 36'23", fallo antisportivo a Sklavos 30'51". Spettatori: 3.500.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano seconda dietro Siena, dopo la vittoria di Cremona

MilanoToday è in caricamento