rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Baggio Via Guascona

Via Guascona, richiesta una condanna di 20 anni di carcere per il padre schiavista

I fatti risalgono al 2009, quando una giovane rom ha avuto il coraggio di denunciare la sua famiglia per numerose violenze subite, oggi il pm ha chiesto una condanna di 20 anni

Sono ben 20 gli anni di reclusione richiesti oggi dal pm di Milano per R.H., rom bosniaco del campo nomadi milanese di via Guascona, arrestato ed accusato di riduzione in schiavitù della giovane figlia, insieme ad altri familiari appartenenti al suo clan, nell'aprile 2009.

La giovane ragazza, all'epoca minorenne, quando viveva in un campo milanese assieme agli altri componenti del clan familiare, veniva picchiata perché si rifiutava di andare a rubare ed era costretta a non frequentare la scuola, sebbene lo desiderasse.  La giovane, che era riuscita a scappare dal campo grazie all'aiuto di due agenti della polizia locale e di un giovane che coltivava un orto vicino al campo, aveva raccontato tutta la sua triste storia ai magistrati.

La ragazza aveva spiegato di essere arrivata in Italia dalla Germania nel 2006 con la sua famiglia e che, nonostante le mancasse qualche mese per prendere il diploma, le avevano vietato di ritornare a scuola e di seguire regolarmente le lezioni. Più volte al giudice aveva detto che purtroppo per loro non esiste la possibilità di andare a scuola. La sua famiglia, nonostante lei si opponesse in tutti i modi, voleva che andasse a rubare e se non lo faceva, veniva picchiata.


Davanti ai giudici della prima Corte d'Assise di Milano, il pm ha chiesto anche altre 9 condanne per altrettanti imputati, tra cui la madre e gli zii della ragazza, a pene che vanno dagli 8 anni di carcere in su. Il pm  inoltre, ha chiesto l'assoluzione per altri due imputati accusati di induzione all'uso di droga. La ragazza e la sorella, che vivono in una comunità, si sono costituite parti civili nel processo che proseguirà il 15 e il 16 febbraio prossimi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Guascona, richiesta una condanna di 20 anni di carcere per il padre schiavista

MilanoToday è in caricamento