rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
San Siro

San Siro, il Comitato contro il Comune

Il Comitatone chiede al Comune di riqualificare l’area dell’ippodromo: un progetto per la valorizzazione dell’ippica, ma anche di tutte le strutture e gli edifici storici del Parco. A sostenere il comitato di San Siro il Fai

Il Comitato dei residenti di San Siro, “Il comitatone”, insieme al Fondo per l’Ambiente Italiano (il Fai), chiede al Comune di non procedere con la proposta di trasformazione urbanistica proposta da Snai per l’Ippodromo.

Il Comitato sarebbe a favore di una riqualificazione dell’area, mantenendo però la vocazione ippica del parco e degli edifici storici presenti in esso. Nel dettaglio: il comitatone vorrebbe mantenere le attività ippiche, che rimarrebbero alla Snai in gestione e poi attrezzare le strutture già esistenti per attività ricreative e culturali, magari adatte anche ai più piccoli. All’interno del parco per esempio, ci sono dimore storiche ad alto valore artistico e culturale, come Villa Bellotta, che potrebbero essere ristrutturate e valorizzate.

"L'area dell'ippodromo”, ha affermato Silvana Gabusi, portavoce del Comitatone, “deve tornare ad essere uno spazio aperto a tutta la città e noi abbiamo una proposta concreta, visto che il Comune continua a sostenere che oggi sia invece un luogo chiuso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Siro, il Comitato contro il Comune

MilanoToday è in caricamento