Venerdì, 15 Ottobre 2021
Barona Porta Ticinese / Viale Romolo

Ragazzina molestata sulla 90 dopo la scuola: arrestato il "maniaco del bus" (ma è libero)

In manette un indiano di 61 anni, insospettabile. L'arresto è stato convalidato ma lui è libero

Ha atteso l'orario di uscita delle scuole per entrare in azione. Poi, al momento giusto, ha iniziato la "caccia" alla sua preda, che ha trovato soltanto al terzo tentativo. Quello che non sapeva, però, è che mentre lui guardava intorno a sé alla ricerca della vittima, gli agenti lo tenevano d'occhio in attesa soltanto di un suo passo falso. 

Un uomo di sessantuno anni - un cittadino indiano regolare in Italia, senza precedenti e con un lavoro stabile in una ditta di pulizie - è stato arrestato lo scorso martedì con l'accusa di violenza sessuale. Per lui le manette sono scattate verso le 14 su un filobus della linea 90, all'altezza di Romolo. Lì, i poliziotti della Polmetro - impegnati in controlli mirati - avevano iniziato a tenerlo d'occhio perché lo avevano visto scendere e salire velocemente con fare sospetto sulla 91. 

Tre tentativi di violenza in pochi minuti

Poco dopo, il 61enne era salito su un altro mezzo dell'Atm - in quel momento affollato di studenti - e aveva tentato un contatto con una ragazzina, che era però scesa alla fermata successiva. Sempre sullo stesso bus, l'uomo si era poi posizionato dietro un'altra studentessa e aveva cercato di toccarla, ma la vittima si era "salvata" grazie allo zaino. Una volta in viale Liguria, il maniaco - controllato a vista dai poliziotti - era sceso, aveva attraversato ed era salito sulla 90, per compiere il percorso opposto. 

A bordo della 90 a finire nel suo mirino era stata una 14enne, che stava tornando a casa dopo scuola. L'uomo le si era avvicinato e si era strusciato contro di lei, terrorizzando la ragazzina che si era allontanata ed era scesa, sconvolta, alla fermata successiva di Romolo.

Lì, gli agenti hanno bloccato l'uomo e hanno soccorso la 14enne, che ha poi formalizzato la denuncia insieme ai suoi genitori. 

Il maniaco, fermato e portato in Questura, è poi tornato libero. Lunedì, infatti, il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l'arresto, ma ha deciso di non disporre nessuna misura cautelare - per ora non andrà in carcere - perché il 61enne è regolare e incensurato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzina molestata sulla 90 dopo la scuola: arrestato il "maniaco del bus" (ma è libero)

MilanoToday è in caricamento